Quantcast

Elezioni 2022, il terzo polo è più vicino e guarda a Del Ghingaro

Fra i possibili alleati Azione, +Europa e la nuova galassia di associazioni che sta nascendo in città, come Progetto Lucca

Elezioni 2022, il terzo polo è più vicino e strizza l’occhio ai possibili alleati. Non solo Azione, il partito di Calenda e Remaschi, ma anche +Europa e la nuova galassia di associazioni che sta nascendo in città, anche in contrapposizione con l’attuale maggioranza, come Progetto Lucca.

“Il terzo polo a Lucca – dice Alberto Baccini, coordinatore di Italia Viva Lucca, che oggi ha riunito gli iscritti al baluardo San Salvatore – è una scelta politica di Italia Viva, ma è anche una scelta obbligata perché il Pd lucchese, chiuso in se stesso, propone ciecamente candidature a sindaco in continuità con la gestione Tambellini che in quest’ultimo mandato è stata carente, inadeguata senza alcuna prospettiva di largo respiro. Il Pd ci propone una cosa già confezionata, che non ci piace, senza alcuna altetrnativa e che è perdente nei confronti del centrodestra. Questo rende impossibile ogni dialogo a sinistra e conferma la nostra decisione di andare con altri ad un candidato del terzo polo”.

“Per evitare questa conclusione – avverte Baccini – occorrerebbe che ci fosse una azione chiara dei gruppi riformisti del Pd che fanno capo al senatore Andrea Marcucci, che chiedano di azzerare le autocandidature Vietina e Raspini e conducano il Pd lucchese a scegliere con tutte le altre forze del centrosinistra una candidatura unitaria, dfella società civile, che possa essere competitiva con il centrodestra. In assenza di una presa di posizione chiara di questa parte del Pd che è sempre stata vicina a noi, vedo difficile anche una convergenza nell’eventualità di un ballottaggio

“Una soluzione – conclude Baccini – a questo ormai definitivo quadro di rottura a sinistra è solo la candidatura di Giorgio Del Ghingaro che per la comprovata capacità amministrativa, la sua indipendenza, avrebbe le carte per vincere facilmente ed essere una garanzia di efficienza e concretezza per il Comune di Lucca”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.