Quantcast

San Concordio, Barsanti (Difendere Lucca): “Un quartiere sfigurato dalla giunta Tambellini”

Prosegue il tour del consigliere: domani (12 ottobre) nuovo appuntamento a Nozzano

Tappa a San Concordio per il consigliere di Difendere Lucca Fabio Barsanti, in sopralluogo ai cantieri dei Quartieri social insieme ad alcuni i residenti.

“San Concordio rischia di essere sfigurato per sempre dalle politiche della giunta Tambellini – dichiara Barsanti – che qui, più che altrove, hanno dimostrato la totale assenza di partecipazione e coinvolgimento della cittadinanza. È bastato fare un giro per il quartiere e incontrare i residenti per capire come le scelte siano state calate dall’alto. Dall’area ex Gesam, dove sorgerà la piazza coperta e verrà per sempre perduta l’occasione di un grande parco vivibile in armonia con la storia del vecchio Porto della Formica, fino allo sventramento del parco della Montagnola, dove saranno decine gli alberi abbattuti alla fine dei lavori. Lavori che sono peraltro in ritardo e che stanno provocando numerosi disagi alle scuole di piazza Aldo Moro, come lamentato da numerosi genitori”.

“Riguardo all’area ex Gesam – continua la nota – sono in attesa di una risposta sulla richiesta di convocazione della commissione lavori pubblici per fare un sopralluogo all’interno del cantiere, e verificare con i tecnici comunali lo stato dei lavori. Segnalerò invece in Consiglio il mancato completamento dei lavori al parco Saharawi, dove dovrebbero sorgere un bocciodromo, al momento lasciato a metà, e uno spazio per orti sociali con annessi bagni e ripostiglio, attualmente abbandonati e possibile preda di vandali o malintenzionati”.

“Confrontandomi con i residenti sono emersi anche rilevanti problemi di viabilità, aggravati dalle conseguenze della costruzione di una pista ciclabile che ha ristretto le carreggiate e peggiorato l’incrocio tra via Guidiccioni, via della Formica e via Nottolini, con quest’ultima che, divenuta a senso unico, ha scaricato l’intero flusso di traffico proprio su via Consani. È un classico di questa amministrazione – conclude il consigliere di Difendere Lucca – rincorrere i bandi per ottenere finanziamenti e operare modifiche senza prima aver studiato seriamente la situazione dei quartieri. Un metodo fallimentare che ha peggiorato la vita nei quartieri e nelle principali arterie della città”.

Domani (12 ottobre) nuovo appuntamento al mercato di Nozzano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.