Quantcast

Fantozzi e Martinelli (Fdi): “Ferrovia e assi viari, a Lucca è emergenza infrastrutture”

I consiglieri regionale e comunale: "Il territorio sconta le false promesse della sinistra"

A Lucca è vera e propria emergenza delle infrastrutture, da realizzare e risistemare. Rete viaria e ferroviaria fanno acqua da tutte le parti, si rischia la paralisi e di perdere la ripresa economica post Covid. Ferrovia Lucca-Firenze, ponte sul Serchio e assi viari: il territorio sconta le false promesse della sinistra. Lo sviluppo del territorio lucchese è legato alla realizzazione di varie opere infrastrutturali ma Lucca, purtroppo, è l’ultimo baluardo di periferia per la Regione Toscana”. Lo dichiarano il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, vicepresidente della commissione sviluppo economico, ed il presidente del gruppo consiliare, Marco Martinelli.

La Ferrovia Pistoia-Lucca ad un binario è una vergogna – fanno notare Fantozzi e Martinelli – Il treno transita ancora su un binario come all’epoca del Granducato di Toscana, l’unica differenza da allora è che la linea è stata elettrificata e non ci sono più i treni a vapore ma, quando si verificano ritardi, si impiegano anche tre ore per spostarsi dal capoluogo di regione a Lucca. Assolve al ruolo di collegamento con il sistema dell’alta velocità ma il raddoppio è previsto solo per il tratto Firenze-Montecatini mentre tutto è ancora fermo nel tratto tra Pescia e Lucca. Il doppio binario da Firenze si ferma alla provincia di Pistoia. Oltre a migliorare la qualità della mobilità dei pendolari, dei cittadini e dei turisti una moderna infrastruttura potrebbe contribuire a rilanciare lo scalo merci di Capannori-Porcari a servizio del distretto industriale tra i più importanti dell’Italia centrale”.

Per il Ponte sul Serchio – si augurano i due esponenti del partito di Giorgia Meloni – siamo ancora alla gara, ai preliminari. Opera annunciata a più riprese ma della quale ancora non se ne vede l’inizio, già nel 2014 dall’allora presidente della Provincia di Lucca Baccelli ed attuale assessore regionale ai trasporti. Opera essenziale è anche l’asse suburbano, anche nell’ottica di un collegamento con il nuovo Ponte sul Serchio. L’asse suburbano ha ottenuto un finanziamento di 7 milioni di euro da parte della Regione e si attende ancora il bando per l’affidamento dei lavori. Le certezze si potranno avere solo con l’inizio dei lavori, e non solo con la posa della prima pietra”

“Per gli assi viari siamo stati noi di Fdi – sottolineano Fantozzi e Martinelli – ad annunciare il commissario per quest’opera strategica per il territorio. E proprio l’inserimento degli assi viari di Lucca tra le opere da sbloccare tramite commissario certifica il fallimento della sinistra. Nonostante il Pd abbia guidato negli ultimi 10 anni tutti gli enti interessati ha prodotto solo divisioni e annunci senza risultati concreti. La scelta del governo è stata quella di inserire, tra le opere da sbloccare tramite il commissario, anche il sistema tangenziale di Lucca che ha un costo stimato di 120 milioni di euro. Si tratta di un’opera attesa da decenni rimasta al palo a causa delle differenti vedute sul tracciato tra gli enti interessati, tutti a guida Pd. I costi del non fare sono infinitamente superiori a quelli di realizzare tali interventi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.