Quantcast

Unità di biocontenimento all’esterno del pronto soccorso per aumentare gli spazi

L'annuncio dalle responsabili del San Luca al sopralluogo con i consiglieri di Fratelli d'Italia Vittorio Fantozzi e Marco Martinelli

Sopralluogo al pronto soccorso dell’ospedale San Luca di Lucca da parte del consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, e del capogruppo in consiglio comunale, Marco Martinelli. I due consiglieri hanno incontrato la responsabile del presidio ospedaliero, la dottoressa Michela Maielli, e la direttrice del pronto soccorso, Fabiana Frosini.

“Verranno allestiti dei container, delle unità di biocontenimento all’esterno del pronto soccorso per ampliare gli spazi attuali ed agevolare il lavoro degli operatori sanitarie l’accesso degli utenti. Container comunicanti con il pronto soccorso e posizionati nell’area attualmente occupata da tende nello spazio antistante alla struttura di emergenza/urgenza – fanno sapere Fantozzi e Martinelli, che hanno apprezzato la disponibilità delle dottoresse Maielli e Frosini – Alto livello di competenza e professionalità, quello delle due responsabili, ma anche praticità e pragmatismo. Sono consapevoli che tutti siamo potenziali utenti della sanità pubblica: i servizi offerti devono essere adeguati e di qualità. Il diritto alla salute è la priorità. Abbiamo percepito un’ampia disponibilità a dialogare con le istituzioni nell’interesse del territorio e nell’ottica di un miglioramento dei servizi”.

“Le responsabili del presidio ospedaliero e del pronto soccorso ci hanno confermato che la carenza di medici e infermieri è la principale causa di alcune attuali criticità. Grazie all’impegno di tutti, però, l’attività chirurgica, sospesa nei primi mesi di pandemia, ha ripreso il normale iter e adesso è a pieno regime”, riferiscono Fantozzi e Martinelli, che hanno in programma, nell’interesse generale di un miglioramento dei servizi e rispondendo agli appelli dei cittadini di tutta la provincia, ulteriori appuntamenti presso l’ospedale.

“Riguardo alle polemiche emerse – spiegano i due esponenti del partito di Giorgia Meloni – sulle visite dei familiari ai pazienti, la responsabile Maielli ha dato piena disponibilità alle visite spiegando che a causa della pandemia è stata attuata un’organizzazione per evitare la presenza, ma anche la ressa, di più familiari contemporaneamente nelle varie corsie. Un ordine che gli stessi pazienti dimostrano di apprezzare. Verrà garantito sempre l’accesso di almeno un familiare per ogni ricoverato, ha assicurato la dottoressa Maielli”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.