Quantcast

Sanità, Barsanti: “Il Comune si opponga ai tagli chiesti dalla Regione”

Il consigliere: "Ho voluto protocollare una mozione per invitare l'amministrazione a prendere una netta posizione sul tema"

Dopo la recente notizia dei tagli alla sanità pubblica, comunicati dal governatore Giani e dall’assessore alla salute Bezzini ai direttori generali delle Asl, interviene il consigliere comunale Fabio Barsanti, protocollando una mozione per chiedere a sindaco e giunta delle iniziative al fine di scongiurare i pesanti tagli preventivati. “Il sindaco è per legge il responsabile della salute dei suoi cittadini e questi tagli non possono che peggiorarla”, afferma Barsanti.

“È assurdo – continua il consigliere di Difendere Lucca – che in un momento di piena emergenza sanitaria la regione comunichi dei pesanti tagli alla spesa pubblica legati al settore della sanità. Ai cittadini sono stati chiesti enormi sacrifici, sono state attuate misure di contenimento al limite della sfera costituzionale, ma la regione a guida Pd al posto di investire nella sanità ipotizza dei tagli a mannaia”.

“A seguito di questa comunicazione – prosegue la nota – c’è stata una netta presa di posizione del personale sanitario. I sindacati hanno dichiarato lo stato di agitazione e il presidente dell’ordine dei medici ha definito questi tagli inaccettabili e assurdi, auspicando altresì un’inversione di tendenza. Ad ora purtroppo non hanno trovato nessuna risposta dalla regione, sia il Comune a prendere posizione”.

“Ho voluto protocollare una mozione – conclude Barsanti – per invitare l’amministrazione a prendere una netta posizione sul tema. La giunta comunale si deve impegnare ad assumere tutte le iniziative possibili verso la regione per scongiurare i tagli e per sostenere le richieste provenienti dal personale sanitario. Speriamo che la giunta Tambellini prenda a cuore questa tematica e non si nasconda dietro le logiche di partito”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.