Quantcast

Celebrazioni pucciniane, Minniti e Cavirani (Lega): “Lucca ostaggio di Viareggio” foto

Gli esponenti del partito: "Tambellini e Del Ghingaro la smettano di anteporre le proprie ambizioni personali a quelle del territorio"

“Le liti e le smanie di potere della sinistra penalizzano Lucca”. Così il commissario provinciale della Lega Riccardo Cavirani e il consigliere comunale della Lega Giovanni Minniti intervengono in merito alle celebrazioni pucciniane.

“Apprendiamo con estremo disappunto che a causa di una diatriba tutta interna alla sinistra le celebrazioni pucciniane saranno  fortemente penalizzate. Il sindaco di Viareggio ha, infatti, perentoriamente sbarrato la strada a ogni possibile e utile collaborazione per gestire in modo unitario l’importante anniversario culturale. Alla fine, quindi – precisano Cavirani e Minniti – le classiche e deleterie smanie di potere di un potenziale candidato a sindaco per Lucca e la solita impalpabilità dell’attuale primo cittadino, finiscono per danneggiare il territorio lucchese e il Maestro Puccini. E’ ora di finirla, cari Del Ghingaro e Tambellini di anteporre le proprie ambizioni personali, senza pensare che, così facendo, si danneggia un’intera comunità come peraltro accaduto poche settimane fa a proposito della capitale della cultura. Ricordare degnamente e collegialmente il centenario della morte di Puccini era una grossa opportunità; invece, lo smisurato ego di un sindaco e la pochezza di un altro, continuano a provocare rovinose spaccature a danno dei cittadini e del territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.