Quantcast

Guidotti (Pd): “Condotto pubblico, dispiaciuti dell’atteggiamento del Consorzio”

Il consigliere comunale: "Ci auguriamo che possa essere ristabilito al più presto un clima collaborativo"

“Siamo molto dispiaciuti per quanto affermato dal presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi e dalla sua segreteria, siamo molto dispiaciuti che invece della ricerca del confronto si sia scivolati sulla sterile polemica, siamo molto dispiaciuti che un’ente come il Consorzio di Bonifica non riconosca di fatto una commissione comunale e la sua presidente”. Sono parole del consigliere comunale del Pd, Roberto Guidotti, dopo la nota con la quale in Consorzio di bonifica ha invitato la presidente della commissione speciale sul condotto pubblico a ritrattare alcune affermazioni. Un clima di tensione, quello che secondo Guidotti emerge, e che non è in linea con gli obiettivi che si è data la commissione stessa.

“Questa, come affermato più volte dalla presidente Alessia Angelini e anche dal consigliere Marco Barsella, è una commissione speciale richiesta dal consigliere Alessandro Di Vito e approvata all’unanimità dal consiglio comunale – afferma -. La commissione è formata da tutte le forze politiche ed ha un mandato preciso, dal momento che è stata istituita per fare un’indagine e provare a dare risposte e indicazioni alle problematiche emerse negli ultimi anni lungo il condotto pubblico. La commissione ha iniziato il proprio percorso facendo una ricostruzione cronologica dei fatti, con la richiesta di documentazione a tutti gli enti preposti e coinvolti a vario titolo nella gestione del condotto, ha fatto audizioni con i referenti degli enti, ha effettuato un sopralluogo lungo il condotto al fine di verificarne visivamente lo stato dell’arte, ha ascoltato alcuni cittadini che avevano denunciato per scritto alcune criticità e, sempre nell’ottica di ottenere più informazioni, sì è resa disponibile a ricevere suggerimenti e indicazioni da chiunque potesse apportare un contributo”.

“La presidente Angelini ha dichiarato più volte che – prosegue Guidotti – questa commissione non ha il compito e soprattutto le capacità tecniche per dare risposte certe e che il lavoro sarà quello di stilare una relazione frutto di considerazioni oggettive, scaturite dalla documentazione ricevuta e dalle audizioni fatte. Detto tutto ciò, siamo molto dispiaciuti per quanto affermato dal presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi e dalla sua segreteria, siamo molto dispiaciuti che invece della ricerca del confronto si sia scivolati sulla sterile polemica, siamo molto dispiaciuti che un’ente come il Consorzio di Bonifica non riconosca di fatto una commissione comunale e la sua presidente, siamo dispiaciuti che quanto affermato dalla segreteria del Consorzio non sia stato argomento di discussione e di confronto all’interno della commissione stessa. Ci auguriamo che possa essere ristabilito al più presto un clima collaborativo, come è normale che sia, tra i due enti. Abbiamo letto a mezzo stampa dati e cifre che ci piacerebbe fossero illustrati alla commissione e ai suoi componenti attraverso un confronto sereno, collaborativo, aperto, e con l’obiettivo comune di inserire un altro piccolo tassello nella complessa ricostruzione del percorso”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.