Quantcast

Condotto pubblico, Mercanti (Pd): “Il Consorzio si presti al confronto”

La consigliera: "Certa che nulla impedisca l'immediato ritorno a un clima di sana collaborazione"

“Il Consorzio si presti al confronto sulle criticità rilevate dalla commissione speciale per il condotto pubblico“. Così anche la consigliera regionale del Partito Democratico Valentina Mercanti si unisce al coro di polemica già sollevato dal consigliere di maggioranza Roberto Guidotti e dalla civica SìAmo Lucca in risposta alla nota con la quale in Consorzio di bonifica ha invitato la presidente della commissione speciale sul condotto pubblico a ritrattare alcune affermazioni.

“Solo pochi mesi fa il consiglio comunale di Lucca ha istituito unanime una commissione speciale che individui le responsabilità e suggerisca soluzioni alle gravi criticità denunciate da anni sul condotto pubblico. Detto in modo estremamente diretto, la commissione presieduta da Alessia Angelini svolge il proprio lavoro nell’esclusivo interesse dei cittadini – spiega Mercanti -. Trovo perciò irriguardoso che il Consorzio di bonifica 1 Toscana nord abbia immediatamente respinto le sue conclusioni fino al punto di invitare Alessia, una consigliera comunale, a ritrattarle. La buona politica rifiuta ingerenze e lavora per migliorare la vita delle persone. Certa che nulla impedisca l’immediato ritorno a un clima di sana collaborazione, auspico che il Consorzio si presti a un confronto maturo e collaborativo con il Comune e la commissione; uno nel quale il rispetto non venga meno neppure quando si è in disaccordo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.