Quantcast

Italia Viva rilancia: un incontro aperto per dar vita al terzo polo riformista e liberale

Dopo la Leopolda i coordinatori di Lucca e Versilia: "È il momento di battere il duopolio destra-sinistra"

Né con il centrodestra né con il Pd e i Cinque Stelle. È stata la dichiarazione finale alla Leopolda di Matteo Renzi che apre alla via del terzo polo riformista e liberale.

I coordinatori di Italia Viva di Lucca e i suoi territori e della Versilia hanno per questo ritenuto importante prendere una iniziativa per consolidare anche nella provincia di Lucca questa prospettiva politica dopo il successo al Comune di Seravezza.

“Proponiamo – dicono Alberto Baccini e Anna Rossi per Lucca, Luca Mori e Giuliana Cecchi per la Versilia – un incontro a tutti i riformisti, i liberali, i cattolici, i verdi ovunque collocati che si vogliono liberamente confrontare sul tema del terzo polo riformista a Lucca e in provincia, condividendone gli ideali e gli scopi. Una riunione aperta anche a tutte quelle liste civiche e movimenti spontanei presenti sul territorio, che vogliano partecipare con noi. È il momento politico di battere quel duopolio destra sinistra che ha paralizzato per anni la nostra Italia e la nostra provincia”.

“Il governo Draghi – concludono – sta cambiando il modo di governare, privilegiando scelte di buon senso e concretezza al dogmatismo dei due poli estremi, lo possiamo e lo dobbiamo aiutare dando forza ad un terzo polo del cambiamento e delle libertà”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.