Quantcast

Uniti per la Manifattura: “L’asta? Sconfitti trasparenza e buon senso”

Il comitato attacca: "Ci chiediamo quale sia il vero profilo dell'acquirente"

“Una città in svendita”. E’ il commento a caldo di Uniti per la Manifattura dopo che questa mattina (25 novembre) è stata venduta all’asta una porzione dell’area.

“A Lucca i saldi di Natale sono iniziati prima del previsto – è il commento di Uniti per la Manifattura -. Una città in svendita dove hanno prevalso ancor a una volta la forza dell’arroganza e l’opacità dell’oligarchia. Non siamo stati sconfitti noi, sconfitti sono la trasparenza, la partecipazione, la democrazia e anche il buon senso e la ragionevolezza. Il sindaco, se avesse un minimo di coerenza se ne dovrebbe andare prima del previsto perché  tutte le sue mosse si  sono rivelate fallimentari e danni maggiori alla città e alle casse comunali sono stati evitati proprio dalla grande mobilitazione popolare”.

“Con ostinazione il sindaco, senza che i due candidati alla sua successione Raspini e Vietina accennassero a dubbi di alcun tipo, ha voluto svendere il lotto più pregiato della ex Manifattura, una mutilazione che condizionerà tutto il resto – prosegue Uniti per la Manifattura -. L’acquirente, una società di Pistoia, costituita ad hoc, con diecimila euro di capitale sociale, unica partecipante all’asta di stamani. Qual è  il vero profilo  del compratore? Quali i veri motivi dell’operazione? Quali le garanzie ?  Lo spezzatino della ex Manifattura tabacchi di Lucca è servito e la tavola apparecchiata, ma non sappiamo neanche chi è il gestore, chi c’è dietro, quali ulteriori trame si celino in questa squallida e  vergognosa  vicenda. Complimenti al Sindaco e alla giunta: avete vinto sicuramente il premio per   i migliori svenditori e privatizzatori della città, per i più bravi cementificatori e infine per i più ipocriti donatori di false promesse sulla trasparenza e la partecipazione. Non pensate però che la partita finisca qui”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.