Quantcast

Asta di parte della manifattura sud, Vivere il Centro Storico: “Venduta a un prezzo ridicolo”

Il comitato: "E si spende quasi mezzo milione per acquistare il convento di Vicopelago"

“Abbiamo avuto bisogno di un po’ di tempo per metabolizzare la vendita dello stabile più importante della manifattura”. Inizia con queste parole il duro commento di Vivere il Centro Storico alla vendita all’asta di una porzione della manifattura tabacchi sud di Lucca, avvenuta qualche giorno fa.

“Si sono venduti – continua il comitato cittadino – 6mila mq al prezzo ridicolo di poco più di 200 euro al mq. Non sono state stabilite linee guida per vincolare l’utilizzo dell’edificio. Meno male che almeno la soprintendenza un minimo di vincoli li aveva posti e così non siamo proprio quella città selvaggia che magari qualcuno si augurava”.

“La vendita è stata effettuata ad una ditta con capitale sociale di 10mila euro, della quale non conosciamo i proprietari, costituita un mese prima e che pertanto non può dimostrare alcuna esperienza specifica: in pratica il primo che passava! La gran parte dell’ultimo grande contenitore rimasto disponibile è stato sottratto alla collettività senza provocare alcuna crescita di posti di lavoro o di interesse culturale. A nord ci andrà l’università di proprietà della famiglia del collega di partito del sindaco che attualmente si trova a pochi chilometri dalle mura e che quindi non aggiunge alcuna ulteriore ricchezza a livello comunale”.

“Nell’edificio appena ceduto, secondo il desiderio del sindaco, ci andrà la Tagetik che attualmente si trova a poche centinaia di metri dalle mura e, di nuovo, nessun valore aggiunto per il Comune. Tutto questo è accaduto dopo un confronto, o meglio dire uno scontro, fra sindaco e cittadini al termine del quale il primo cittadino ha dovuto convenire circa la giustezza delle argomentazioni della cittadinanza che gli si era opposta. Si è proceduto alla cessione del bene nonostante il fatto che tanti uffici comunali sono dislocati all’ esterno delle mura, l’agenzia delle entrate si trova i un altro comune e tanti dei nostri figli devono fare lezione con l’ombrello sulla testa perché nei container dove sono stipati ci piove dentro”.

“La ciliegina sulla torta – conclude Vivere il Centro Storico – è che si vendono 6mila metri per 1 milione e mezzo quando si spende quasi mezzo milione per acquistare il convento di Vicopelago che richiederà una fortuna per ristrutturarlo e renderlo abitabile quando ci sono sul mercato migliaia di appartamenti sfitti. Il tutto a pochi mesi dalla scadenza del mandato elettorale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.