Quantcast

Bindocci attacca: “L’incontro con gli studenti? Uno spot elettorale”

Il consigliere M5S contro Bianucci

“Gli studenti avranno capito che una iniziativa che si svolge guarda caso solo l’anno prima delle elezioni è uno spot e tra l’altro come è emerso la competenza è della Provincia”. Così il consigliere M5S, Massimiliano Bindocci va all’attacco del consigliere Daniele Bianucci. Il motivo del contendere è l’iniziativa che si è svolta ieri a Villa Bottini con il mondo della scuola che ha generato su alcuni media locali scambi di accuse tra i due.

“A Lucca il M5S è all’opposizione con varie forze tra cui alcune di destra, ed è ovvio che abbiamo votato spesso insieme contro le iniziative dell’amministrazione. Io ho sostenuto tutte le battaglie per l’ambiente, a partire da San Concordio e mi sono mosso contro gli alberi abbattuti inutilmente dalla amministrazione, ho avversato le cementificaziomi e ho chiesto l’acqua pubblica, mi sono mosso per la chiarezza nelle assunzioni, contro i licenziamenti dei lavoratori delle Rsa per colpa di questo Comune, per gli appalti non al ribasso, e per una busta paga dignitosa per i felpati sottopagati, per la partecipazione nelle scelte a partire dalla Manifattura e potrei continuare ancora. Bianucci era sempre con i più forti, dalla parte della borghesia conservatrice e radical chic, capace di proclami solo sui diritti civili con atteggiamenti da primadonna“.

“Addirittura – prosegue Bindocci – è dovuto uscire dalla commissione condotto pubblico in modo mesto e nell’imbarazzo di tutti per un evidente conflitto di interessi posto proprio da me. Ma lo scandalo su questa commissione dovrà ancora esplodere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.