Quantcast

Rifondazione Comunista, via alla raccolta firme contro il caro bollette

Domani il banchetto in via Beccheria, sabato al mercato di piazzale Don Baroni

Rifondazione Comunista di Lucca lancia una campagna di raccolta firme per una petizione al prefetto di Lucca contro l’aumento delle bollette di luce e gas che scatterà a gennaio 2022.

raccolta firme rifondazione comunista

“In una situazione economica difficile – dice Rifondazione – questi aumenti mettono ancor più in difficoltà le persone e le famiglie a basso reddito. Per questo chiediamo al prefetto di intervenire sul governo chiedendo il blocco degli aumenti delle bollette. Insieme a questa campagna ai banchetti verrà propagandata anche la proposta di Rifondazione sulle pensioni che vede la richiesta di cancellare la legge Fornero e portare l’età pensionabile a 60 anni di età o 40 di contributi per gli uomini e 55 anni o 35 di contributi per le donne”.

Il primo banchetto per la raccolta delle firme è fissato per domani (8 dicembre) dalle 15 alle 19 a Lucca in via Beccheria. Quindi sabato (11 dicembre) dalle 9 alle 13 al mercato di Lucca in piazzale Don Baroni ed il pomeriggio a Lucca in piazza degli Scarpellini dalle 15 alle 19. La campagna proseguirà nella settimana successiva con altri banchetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.