Quantcast

Zucconi (Fdi) ad Atreju: “In Italia manca una visione del futuro”

L'onorevole di Fratelli d'Italia: "Servono riforme concrete e strutturate basate su grandi valori, primo fra tutti la coerenza"

“In Italia manca una visione del futuro”. Così il capogruppo di Fratelli d’Italia per attività produttive, turismo e commercio Riccardo Zucconi è intervenuto al convegno che lo ha visto protagonista ad Atreju, la kermesse che Fdi organizza ogni anno a Roma.

“In Italia, da anni, si continuano a produrre migliaia di norme e regolamenti che si sovrappongono e si intersecano in modo caotico, senza al contempo avere la benché minima visione di futuro, su quale vorremmo fosse il Paese del domani in ambito economico, politico e sociale – prosegue Zucconi -. Continuiamo a rincorrere problematiche sovrapponendo centinaia di provvedimenti legislativi e amministrativi (basti pensare che sono seimila solamente gli emendamenti, di cui il 90% presentati dai partiti maggioranza), senza però risolvere nessuna problematica. Se la politica non prende coscienza quanto prima del ‘sistema Italia’ in Europa, non possiamo andare da nessuna parte: mancando un quadro generale di riferimento e un piano industriale che indichi la via da seguire, viene a mancare il concetto stesso di capacità di governo di una nazione“.

“Occorre allora cambiare prospettiva e domandarci come ci immaginiamo nel futuro? Quale economia, quale sistema di valori? È certo che con la maggioranza politica che oggi siede al governo non potremmo mai uscire da questa impasse – conclude Zucconi -. Ecco allora che il ruolo all’opposizione di Fratelli d’Italia diventa di vitale importanza, per dare una prospettiva diversa di futuro con riforme concrete e strutturate basate su grandi valori, primo fra tutti la coerenza, che possano far superare il grave corto circuito politico che stiamo vivendo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.