Quantcast

Bagarre in maggioranza a Pietrasanta, Zucconi (Fdi): “Serve un’operazione di azzeramento”

L'onorevole di Fratelli d'Italia al senatore Mallegni: "L' amministrazione mostra pesantemente la corda; si deve provvedere ad un resettaggio completo"

“Le considerazioni svolte sulla stampa nei giorni scorsi da parte del senatore Mallegni in merito alla situazione in cui versa l’amministrazione di Pietrasanta, presentano lacune che vanno chiarite. Come parlamentare di Fratelli d’Italia la mia valutazione parte dal ritenere non trascurabile il fatto che l’attuale amministrazione sia stata frutto, al tempo, di una opera elettorale anche meritoria da parte del senatore, ma ci pare che lo stesso non abbia saputo trarre le debite conseguenze quando quella amministrazione ha cominciato a mostrare segni evidenti di inadeguatezza”. Così l’onorevole Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli d’Italia.

Chiariamo anche che Fratelli d’Italia non è mai stata coinvolta dall’attuale maggioranza – proseguie – direi in modo colpevole visto che l’unità del centrodestra viene perseguita ovunque meno che a Pietrasanta appunto. I nostri consiglieri hanno avuto sempre un comportamento responsabile ed una pazienza infinita via via che le difficoltà amministrative aumentavano , ma oggi riteniamo sia dannoso continuare a barcamenarsi e che invece si debba indicare subito una via di uscita da questa situazione nell’interesse della cittadinanza. Non esiste come affermato,”una battaglia atavica fra consiglio comunale e sindaco”, esiste invece una amministrazione che mostra pesantemente la corda e rispetto alla quale , come avviene sempre in questi casi, si deve provvedere ad un resettaggio completo. Sia chiaro che Fratelli d’Italia non ha mai rivendicato posizioni di potere, cercando anche in questi anni di rappresentare le posizioni storiche del centrodestra e segnalando errori e immobilismi che devono cessare per coinvolgere e rispettare tutti quei cittadini che hanno affidato ,con il loro voto, l’amministrazione pietrasantina ad una compagine del cdx che si è progressivamente e assurdamente chiusa a qualsiasi apporto soprattutto programmatico”.

“Quando una esperienza amministrativa – conclude Zucconi – come riconosce lo stesso Mallegni e come reputiamo sia ben consapevole anche il sindaco Giovannetti, si impantana in dissidi interni e perde di capacità operative e di coesione  se si vuole rispettare i cittadini, si deve compiere un’azione precisa di azzeramento. Questa è l’unica strada seria e responsabile per ridare credibilità al centrodestra e all’amministrazione comunale stessa e in questo senso ci aspettiamo che il senatore Mallegni ed il sindaco si rendano quanto prima disponibili ad operare”.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.