Quantcast

Montemagni (Lega): “Il test prenatale Nipt sia reso esenta da ticket”

La capogruppo del Carrocchio in Regione ha presentato un atto ufficiale sul tema

Il Nipt è universalmente conosciuto come il test prenatale di migliore qualità e sicurezza per la gestante e quindi riteniamo che il suo utilizzo debba essere sempre più agevolato anche in Toscana”. A dirlo è la capogruppo della Lega in consiglio regionale, Elisa Montemagni.

“Attualmente -prosegue la consigliera – la nostra Regione prevede il pagamento di una quota parte, pari al 50 per cento del costo dell’esame, nella misura di 200 euro, mentre in altre realtà, come Lombardia, Piemonte ed Emilia-Romagna, tale esame è completamente gratuito”.

“Siamo sempre stati attivi in difesa della famiglia e della maternità e riteniamo, dunque, fondamentale, supportarla in ogni modo possibile – precisa l’esponente leghista – crediamo, pertanto, che sia doveroso ed utile renderlo anche da noi completamente esente da ticket. Per tale motivo, dunque ho predisposto un atto in cui chiedo che si possa quindi destinare un congruo finanziamento per garantire a tutte le donne toscane in gravidanza, ovviamente su specifica indicazione dei medici specialisti, di poter svolgere gratuitamente il predetto Nipt”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.