Quantcast

Baccini (Italia Viva): “Scontro tra Santini e Raspini, un pessimo inizio di campagna elettorale”

Il coordinatore Iv: "Quando la politica si rivolge all'aula di un tribunale certifica il suo stesso fallimento"

“Santini-Raspini, un brutto inizio di campagna elettorale”. A definire così le polemiche seguite alla condanna in primo grado di Remo Santini, nell’ambito di una causa civile intentatagli dall’assessore è il coordinatore di Italia Viva, Alberto Baccini.

“Sulla loro recente vicenda giudiziaria, senza entrare nel merito della controversia e tanto meno in quello di una sentenza della magistratura, dobbiamo dissentire su molto. Crediamo – afferma Baccini – nel primato della politica. Per questo riteniamo che su fatti inerenti opinioni politiche, anche nell’asprezza della loro diversità, non si debba mai mettere di mezzo i magistrati per riaffermare la giustezza delle proprie tesi o delle proprie ragioni. Spesso ci lamentiamo delle presunte ‘ingerenze’ del potere giudiziario sulle vicende politiche e poi ne sollecitiamo l’intervento con una evidente e pericolosa contraddizione. Noi pensiamo che quando la politica si trasferisce nelle aule giudiziarie la politica stessa certifica il suo fallimento. La campagna elettorale non è ancora iniziata, neppure sappiamo chi saranno i candidati e già si lascia il campo della normale dialettica politica per andare su quello delle denunce, querele, appelli, sentenze. Ancora più grave in questo caso perché l’oggetto della contesa era incentrato su un bravo giornalista, un caro amico che nel frattempo è deceduto, con grande dolore per tutti noi. La tragica scomparsa della persona oggetto della diatriba fra Raspini e Santini avrebbe dovuto portare subito ad una conclusione diversa: scuse da un lato e ritiro della denuncia dall’altro e per finire, una sana e vigorosa stretta di mano. Così si fa nella politica seria, un brutto inizio della prossima campagna elettorale”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.