Quantcast

Elezione del presidente della Repubblica, Marcucci (Pd): “Bene l’asse Letta-Renzi”

Il senatore dem in un'intervista: "Le giravolte di Salvini? Così viene meno il rispetto delle istituzioni"

“Sono davvero stupito dalle giravolte di Salvini, mi sembra stia venendo meno il rispetto delle istituzioni”. Così il senatore Pd Andrea Marcucci in un’intervista al quotidiano Il riformista riferendosi all’elezione del presidente della Repubblica.

“Serve un nome super partes – spiega il parlamentare- un garante dell’unità nazionale, che non sia una bandierina di una o dell’altra parte. Ho detto nei giorni scorsi, ad esempio, che il presidente Casini ha molte delle caratteristiche per essere il candidato di tutti”.

Quanto ai nomi proposti dal centrodestra, “Cassese è uno dei giuristi che apprezzo di più. Trovo esilarante questa sorta di grande fratello dove ogni giorno Salvini brucia un nome: Pera, Nordio, Letizia Moratti. Che fine hanno fatto? “.

Giudizio positivo invece per l’asse Letta/Renzi, “il dialogo concreto tra i due leader – ha affermato il senatore – mi sembra che sia un fatto molto positivo. Io credo che il Pd abbia un gran bisogno di tenere costantemente attivo il rapporto con i riformisti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.