Quantcast

Festa in piazza Napoleone per una nuova ambulanza della Croce Verde intitolata a Guido Nieri

Si presentano anche tre veicoli della protezione civile, che andranno a integrare il parco automezzi a disposizione dell'associazione.

Anche da un grande dolore può nascere qualcosa di bello: lo dimostra la Croce Verde di Lucca, che sabato (7 maggio) alle 18 inaugurerà un’ambulanza alla memoria di Guido Nieri, conosciuto e apprezzato volontario purtroppo scomparso lo scorso luglio. Una grande festa nel cuore pulsante del centro storico di Lucca, piazza Napoleone, per accogliere anche 3 veicoli della protezione civile, che andranno a integrare il parco automezzi a disposizione dell’associazione.

ambulanza Croce Verde di Lucca

Alla presenza delle istituzioni, dei volontari e di soci e sostenitori della Croce Verde, verranno presentati i nuovi mezzi in forza alle donne e agli uomini dell’associazione, necessari per garantire alla cittadinanza un servizio sempre efficiente attraverso la sostituzione di veicoli non più in perfette condizioni e l’integrazione di mezzi con caratteristiche particolari, adatti ad esigenze e contesti specifici.
In particolare, oltre all’ambulanza, saranno inaugurati un furgone Fiat Ducato, per il trasporto materiali; un suv Skoda Kodiaq 4×4, dotato di un piccolo allestimento nella bauliera, su modello di quelli utilizzati dalla Polizia municipale; un Mercedes Sprinter, finanziato anche dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca, da utilizzare come ufficio mobile in occasione di emergenze e di grandi eventi.

Questo, infatti, è un veicolo dalle dimensioni e con le caratteristiche tipiche di un camper, ma adibito ad ufficio di ultima generazione e dotato di strumenti tali da consentire la piena operatività del posto di comando avanzato, grazie a connessione internet e 6 postazioni di lavoro, 2 postazioni radio, possibilità di 2 posti letto, torre faro, generatore integrato per garantire autonomia elettrica.

“L’arrivo di nuovi mezzi è sempre un momento di gioia per il mondo della Croce Verde di Lucca – commenta Daniele Massimo Borella, presidente del sodalizio – ma inaugurare un’ambulanza alla memoria di Guido Nieri rende quest’evento davvero speciale. Assieme ad Alessandra, moglie di Guido e storica dipendente della nostra Associazione, e alle figlie Lucia e Elisa, anche loro parte integrante della Croce Verde di Lucca, vogliamo ricordare un grande Volontario, un vero trascinatore. Non possiamo e non vogliamo dimenticare quasi 50 anni al servizio delle persone: dedicare a Guido quest’ambulanza era un atto dovuto. Desidero inoltre ringraziare la Fondazione Banca del Monte di Lucca, per il contributo concesso per l’acquisto dell’ufficio mobile di protezione civile – conclude Borella – è fondamentale avere strumenti e mezzi all’altezza, per garantire sicurezza durante i grandi eventi e un intervento veloce ed efficace in caso di emergenza”.

ambulanza Croce Verde di Lucca

Conosciuto e molto apprezzato da tutti i compagni in divisa, Guido era un punto di riferimento per l’intero mondo Croce Verde. Il suo grande impegno nell’Associazione lo ha portato a ricevere per più volte medaglie e attestati, in virtù del numero di servizi svolti a favore della cittadinanza nel settore sanitario, soprattutto a bordo della “grande B”, nonché nell’ambito della protezione civile, in cui spiccava per il suo lavoro nelle cucine. Guido era un trascinatore, una colonna portante del sodalizio, anche per la sua attenzione verso i più giovani. Un volontario esemplare, che non lesinava consigli e attenzione nei confronti di chi stava muovendo i primi passi nel volontariato.

Scomparso nel luglio del 2021, quest’anno avrebbe festeggiato 50 anni inaAssociazione, avendo iniziato il suo percorso nel 1972. La malattia lo aveva allontanato dalla vita associativa, negli ultimi tempi, ma il suo cuore era rimasto legato a doppio filo alla Croce Verde di Lucca.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.