Caso Sistema Ambiente, la maggioranza: “Nessuno scandalo, tanti investimenti per il futuro del sistema rifiuti”

I consiglieri rigettano la ricostruzione di 'Striscia' e guardano avanti: "La regolarità della situazione certificata dalle forze dell'ordine e dai sindacati, salvo quello dove è iscritto Bindocci"

Caso Sistema Ambiente, la parola alla maggioranza. Che, con le parole dei consiglieri, difende l’azienda e risponde per le rime all’opposizione consiliare e pronta alla campagna elettorale.

“Dispiace osservare che l’opposizione, invece di tirare fuori, a un mese dalle elezioni, almeno qualche proposta concreta per la città – si legge in una nota – ripeta per l’ennesima volta il copione di chi denuncia problemi inesistenti. Puntuali come un orologio arrivano i soliti “scoop” costruiti attorno a presunti scandali. Il tentativo, cavalcato ovviamente dalle opposizioni, è sempre il solito: screditare l’onestà e la correttezza dimostrata per tutti i dieci anni dell’amministrazione di Alessandro Tambellini. In questo caso abbiamo un programma di Mediaset che denuncia, sulla base di non si sa cosa, irregolarità nel nuovo sito in costruzione di Sistema Ambiente, a San Pietro a Vico. Peccato che subito dopo l’azienda abbia ribadito che non c’è niente di irregolare: la situazione è stata certificata dalle forze dell’ordine e da tutti i sindacati tranne uno, quello a cui appartiene l’esponente cinque stelle Massimiliano Bindocci“.

“Ma all’opposizione non interessa informarsi – prosegue la maggioranza – cerca solo lo scandalo e il discredito verso i lavoratori e l’azienda del Comune, nel tentativo di racimolare consensi. Un atteggiamento irresponsabile che certifica ancora una volta la sua inadeguatezza a governare. Il centrosinistra va invece avanti con la tranquillità di chi ha investito sul futuro. A San Pietro a Vico è stata progettata una sede nuova, moderna ed ecologica; a Nave sarà investito un milione di euro per ammodernare l’impianto eliminando gli odori; sarà inoltre realizzata, nel prossimo mandato, la nuova strada per collegarlo alla Sarzanese. Un complesso di investimenti che certifica la nostra capacità di pensare al bene della città. Invitiamo, infine, chi si presenta alle elezioni di dibattere su cosa serve a Lucca, e su come realizzarlo. E lascino da parte le polemiche inutili, che ai lucchesi non interessano“.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.