Quantcast

Di Vito: “Alle strutture del territorio i codici di bassa priorità del pronto soccorso”

La proposta del capolista di Forza Italia Udc è stata inserita nel programma elettorale in vista delle amministrative

“Il nostro progetto è quello di trasferire i codici di bassa priorità (codici 4 e 5) dal pronto soccorso alle strutture sul territorio: in questo modo si ridurrebbe almeno del 30 per cento il carico sul pronto soccorso stesso”. Lo spiega Alessandro Di Vito, candidato al consiglio comunale.

“Forza Italia-Udc  a sostegno di Mario Pardini ha inserito questo progetto nel programma elettorale – spiega Di Vito – Dal pronto soccorso dell’ospedale San Luca il personale se ne va, ma  ancora una volta  ci si  trincera  sul fatto che il problema è generale: invece bisogna imparare a difendere la nostra salute e la nostra sanità pubblica. I pronto soccorso devono essere riportati al loro ruolo istituzionale, di urgenza ed emergenza, e non servono progetti nazionali, basta prendere le giuste decisioni programmatiche, o far che la conferenza dei sindaci imponga un indirizzo programmatico mirato a sviluppare una diagnostica territoriale a disposizione dei medici del territorio”.

Conclude Di Vito: “Lucca può contare su di noi ma per cambiare, e la sanità sarà il perno di questa rivoluzione, ma abbiamo bisogno che i lucchesi vadano a votare”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.