Quantcast

Veronesi: “Nella mia giunta una delega per la protezione degli animali”

Il candidato sindaco del terzo polo: "Lucca non è affatto una città pensata e sviluppata a misura di amici a quattro zampe"

Ieri (21 maggio) Alberto Veronesi ha incontrato alcune volontarie animaliste per parlare di tutela degli animali.

“Lucca – si legge in una nota di Lucca sul Serio – non è affatto una città pensata e sviluppata a misura di uomo ed animale, come vuole far credere il candidato sindaco Francesco Raspini. Manca, innanzitutto, un gattile, nonostante siano anni che le associazioni del territorio ne richiedano uno. Dal 2015, inoltre, il Comune non censisce più le colonie feline perché qualsiasi gatto che si trovi, anche casualmente, su proprietà privata viene considerato a carico del singolo cittadino. In parole povere, a pagare interventi e cure mediche del felino non è il Comune, ma il privato o l’associazione animalista”.

Alberto Veronesi, da sempre sensibile agli animali ed alla loro tutela, dice: “Innanzitutto occorre creare un gattile – spiega – stipulare una convenzione con la Asl per le cure veterinarie anche dei gatti che si trovano in territorio privato ed aprire uno sportello per la protezione degli animali”.

Il tema della tutela degli animali deve essere affrontato, secondo il candidato del terzo polo, adeguatamente e non con interventi sporadici: per questo Veronesi propone di dare ad un assessore la delega per la protezione degli animali.

“Solo a quel punto – spiegano dal terzo polo – una passeggiata sulle mura con gli amici a quattro zampe non sarà un modo per fare propaganda elettorale, ma un’iniziativa, da ripetere periodicamente, realizzata da una città pet friendly”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.