Quantcast

Panigada (Ags): “Il Porta Elisa va salvaguardato: lo stadio nuovo si faccia altrove”

Il candidato consigliere di Ambiente e giustizia sociale: "Lucca merita ben altro nello sport e nelle politiche urbanistiche"

“Il porta Elisa va salvaguardato: lo stadio nuovo si faccia altrove”. Così il candidato consigliere nella lista Ambiente e giustizia sociale per Aldo Gottardo sindaco Tommaso Panigada interviene dopo gli ultimi rumors sulla società della Lucchese.

“Anni fa ad un avventuriero che sbarcò a Lucca prendendo in mano le sorti della Lucchese calcio furono date le chiavi della città (il riferimento è all’ex presidente Fouzi Hadj ndr), sfilò con il sindaco di allora in processione e sedettero a fianco in duomo ad ascoltare il  vescovo con mottettone annesso. Il soggetto in questione era un amante dell’arte e quando lo arrestarono travestito da idraulico in casa sua vi trovarono quadri di ingente valore, non so che fine abbia fatto quel signore ma quella della mia Lucchese la conosco, boccheggia passando di mano in mani sempre prive di risorse e spesso dall’ambiguo profilo – prosegue Panigada -. Mi domando se il via libera da parte del consiglio comunale in uscita di un progetto da 50 milioni di euro per il porta Elisa/centro commerciale con parcheggi annessi a 100 metri dalle mura a cui hanno fatto seguito rumors sulla vendita della società sia ancora figlio di quella stagione fallimentare, Lucca merita ben altro nello sport e nelle politiche urbanistiche. Il porta Elisa va salvaguardato nella tribuna e gradinata dall’alto valore ingegneristico ed estetico eliminando la curva lato mura e deve essere attrezzato per i grandi concerti ed eventi, lo stadio nuovo si faccia altrove come si è fatto con l’ospedale”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.