Quantcast

Pardini: “Sì all’arena per spettacoli teatrali e musicali a piazzale San Donato”

Il candidato sindaco: "La nostra Lucca è una città viva, accogliente, con grandi proposte culturali per i suoi cittadini e i visitatori"

“Abbiamo inserito nel nostro programma il rilancio della proposta di un’arena per gli spettacoli teatrali e musicali, da realizzare in piazzale San Donato, accanto alla Cavallerizza, perché riteniamo il progetto preliminare – realizzato da uno studio di architettura lucchese – strategico da molti punti di vista. Innanzitutto sarebbe il primo passo per la rivitalizzazione di una zona della città priva di attività commerciali e abitazioni, posta sulla principale direttrice di entrata dei flussi di visitatori (piazzale Verdi – via San Paolino) e circoscritta dalle Mura per il “contenimento” acustico”. Così Mario Pardini snocciola uno dei contenuti del suo programma elettorale.

“L’area – particolarmente idonea ad accogliere allestimenti temporanei per eventi con ampia capacità di accoglienza – dice Pardini – è facilmente perimetrabile, quindi non creerebbe disagi alla circolazione urbana. La sicurezza sarebbe garantita sia dai grandi spazi e vie di fuga, sia dalla presenza a pochi metri del comando di polizia municipale e la vicinanza dei grandi parcheggi cittadini (Palatucci, cimitero, Palasport e piazzale Don Baroni) faciliterebbe la logistica e la struttura della Cavallerizza potrebbe prestarsi per eventi collaterali o di servizio a quelli principali all’aperto”.

“Porteremo avanti questa idea – valutando la modulazione del numero dei posti dell’arena – prosegue Pardini – e all’attenzione della Soprintendenza, seguendo i canali istituzionali e burocratici previsti, perché crediamo che il magnifico scenario con la vecchia Porta San Donato come sfondo al palcoscenico e le Mura a delimitare l’area come un teatro naturale sia vincente, così come lo sono gli spalti all’ex Campo Balilla per i concerti e Lucca Games”.

“La Lucca che immaginiamo – chiude Pardini – è una città viva, accogliente, con grandi proposte culturali per i suoi cittadini e i visitatori, che puntano sulla bellezza unica dello scenario per creare quel contesto esperenziale capace sia di attrarre un turismo di qualità che di garantire ai lucchesi una maggiore varietà nell’offerta degli eventi durante la stagione estiva”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.