Quantcast

Vcs: “Rischio aumento dell’inquinamento con lo spostamento del traffico commerciale dalla FiPiLi alla A11”

Il comitato: "Stupefacente l’assenza nel dibattito da parte dei partiti ecologisti"

“I sindaci di Livorno, Pisa e Lucca si sono ritrovati e hanno stabilito di portare avanti diverse iniziative che poi il Comune di Lucca ha formalizzato con una delibera di giunta di pochi giorni fa. Fra queste ce n’è una che fa rizzare i capelli in testa: lo spostamento del traffico commerciale dalla superstrada Firenze-Pisa-Livorno sulla Firenze-Mare”.

“Questo significa – prosegue la nota – che le migliaia di camion che attualmente percorrono la superstrada, se questa decisione che noi reputiamo insensata dovesse andare avanti, sarebbero obbligati a passare a poche centinaia di metri dalle Mura, da Capannori, da Montecatini, da Serravalle Pistoiese, da Pistoia e da Prato. Il tutto senza che questi comuni siano stati minimamente interpellati. Ce lo immaginiamo quello che potrebbe accadere? La Piana di Lucca è già al primo posto della infausta classifica delle città più inquinate in Toscana, facile immagine cosa succederebbe con il transito di qualche centinaia di migliaia, se non milioni di camion e tir in più a quelli che ci sono adesso. Prima di pensare a una cosa del genere crediamo che sarebbe stato utile aver fatto una stima del numero di camion che verrebbero interessati da questa ipotesi, dell’incremento di polveri sottili che si verrebbe a verificare nei comuni interessati, della coerenza del progetto con i piani regionali vigenti. Ci stupisce che questo accordo sia stato discusso il 12 luglio 2021 con l’assessore regionale alla mobilità senza che sia stato sollevato alcun problema”.

“Per questi motivi abbiamo ritenuto opportuno esprimere le nostre osservazioni al sindaco, alla giunta, al presidente del consiglio comunale e a tutti i consiglieri comunali di Lucca nonché a quelli di tutti i comuni interessati, oltre che al presidente, all’assessore e a tutti i consiglieri della Regione. Stupefacente l’assenza nel dibattito da parte dei partiti ecologisti che, seppure presenti in Regione, non hanno detto una parola al riguardo”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.