Sarti Magi (Sinistra Con): “Ecco perché è essenziale la presenza di giovani in Consiglio”

Il candidato consigliere: "Serve per portare una visione in prima persona di quella che è la vita notturna in città e per presentare proposte"

“La presenza di giovani in consiglio comunale è essenziale”. La pensa così Michele Sarti Magi, candidato al consiglio comunale per Sinistra Con.

“L’idea che tanti hanno di Lucca come una città perennemente morta – dice –  a mio avviso, è sbagliata e offensiva in primis nei confronti di tutte quelle attività che lavorano nell’ambito della movida. È vero: per noi giovani può essere triste che sul territorio comunale non vi sia nemmeno una discoteca, e che d’inverno il centro storico rischi di rimanere deserto. È tutto vero, ma non si risolvere con gli slogan o con promesse irrealizzabili”.

“Spesso – prosegue – sottolineo l’importanza della presenza di giovani all’interno dell’amministrazione, anche per portare una visione in prima persona di quella che è la vita notturna in città, portare proposte e lavorare per rendere Lucca sempre di più meta di chi vuole divertirsi e non città da cui partire per andare a Montecatini, Viareggio e Firenze. Per quanto mi riguarda sarà doveroso incrementare il dialogo con le realtà e gli imprenditori della movida, i giovani e i cittadini che la vivono. Portare il dialogo e la costruzione di un equilibrio tra chi vuole riposare e chi vuole divertirsi, è alla base di una convivenza civile. Certo non si può pretendere di accettare a prescindere, proposte assurde come quelle avanzate in questi anni dal Comitato Vivere il centro storico, ma ascolto e dialogo con tutte le realtà dovranno prevalere”.

“Una delle nostre proposte, che anche alcuni giovani candidati consiglieri etichettano volgarmente come “ghetto” – prosegue – è quella di realizzare una grande arena della musica, del divertimento e dello spettacolo a Monte San Quirico, sul parco fluviale, vicino alla terrazza Petroni. Un’area interamente dedicata alla musica, allo spettacolo, alle feste, mercatini, festival e divertimento fino a notte fonda. Questo non significa svuotare il centro, significa creare un secondo luogo dedicato alla movida, all’intrattenimento e ai giovani. Chi continua con la narrazione del “ghetto”, dello “svuotare il centro storico” o è in malafede o veramente fatica a capire”.

Servono giovani in consiglio comunale – conclude – con proposte e visione, così da rappresentare le tante e i tanti giovani che, giustamente, vogliono aver voce in capitolo”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.