Quantcast

Lucca è popolare: “La coalizione di Pardini? Un calderone destinato alla paralisi politica”

La lista della coalizione di centrosinistra: "Raspini è una garanzia di buona amministrazione"

“Raspini è una garanzia di buona amministrazione. Gli avversari, un calderone a trazione estremista destinato a breve alla paralisi politica e amministrativa”. Esordisce così Lucca è Popolare, la formazione politica a sostegno del candidato di centrosinistra.

“La nostra coalizione ha un programma preciso scaturito dal confronto capillare con gli elettori, allo stesso modo del candidato sindaco indicato democraticamente attraverso le primarie da migliaia di lucchesi, al contrario dell’avversario Pardini, la cui candidatura è maturata nei ristretti circoli partitici – prosegue Lucca è popolare -. Idee programmatiche che mettono al centro la persona ed il contesto territoriale in cui vive e lavora, a partire dalle frazioni periferiche dove dovranno essere salvaguardate ed incentivate le piccole attività commerciali di vicinato, anche in funzione di presidio sociale  e di tutela dell’identità delle frazioni”.

“Un programma volto a favorire la famiglia, con sgravi ed incentivazioni tributarie mirati ad agevolare la formazione di nuovi nuclei familiari ed a sostenere quelli già formati e più numerosi, con la realizzazione di nuovi asili nido, nella consapevolezza che le famiglie in generale costituiscono uno dei cardini principali della società – va avanti il gruppo -. Un progetto per Lucca, che comprenda e valorizzi la cultura e il turismo, da sempre caratteristiche peculiari della città e dei suoi dintorni, attraverso la promozione di nuovi eventi di qualità con la salvaguardia ed il potenziamento di quelli di rilievo mondiale già in essere, come Lucca Comics and Games che ha fatto conoscere nel mondo le bellezze incantevoli di Lucca, ovunque invidiate”.

“Un’idea di Lucca, che metta in primo piano la razionalizzazione sostenibile del sistema viario e la salvaguardia della vivibilità nei centri abitati, con una attenzione particolare all’ambiente con politiche volte alla riduzione delle emissioni inquinanti , all’efficientamento energetico ed alla piantumazione di nuove alberature in spazi dedicati. Il progetto della Lucca del futuro se vincerà Raspini, come noi tutti ci auguriamo, avrà testa e gambe per essere realizzato e non solo nel sindaco, ma anche nella coalizione che lo sostiene, una compagine coesa, forte, competente – conclude Lucca è popolare -. Dall’altra parte, regna invece la confusione ed un coacervo di diversità unite temporaneamente dal miraggio del potere, con buona pace dei cosiddetti moderati di Pardini, che ‘saranno messi in riga’ come qualche loro alleato estremista, ha già dichiarato pubblicamente (ndr. il riferimento è a Daniele Boschi di Difendere Lucca)”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.