Quantcast

Fdi: “A Lucca votiamo il cambiamento con Mario Pardini” foto

Fantozzi, Giannoni e Triggiani: "Con lui lustro ed opportunità per la città"

“Il prossimo 26 giugno ci sarà il turno di ballottaggio per il quale i lucchesi sono chiamati a scegliere il sindaco che li governerà per i prossimi 5 anni. Ci rivolgiamo a te, che hai già deciso di non andare a votare, per dirti che la tua opinione è importante e preziosa per l’intera comunità. Ti chiediamo di andare a votare per te stesso, per i tuoi cari, per i tuoi figli, che ancora oggi fanno scuola in dei container come fossero merce da stoccare, e perché il diritto di voto è una conquista che merita onore e rispetto e che, in alcune parti del mondo, è ancora un miraggio”. E’ questo l’appello al voto del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi, del coordinatore provinciale Riccardo Giannoni, della responsabile del dipartimento provinciale Lucca terzo settore Elisabetta Triggiani.

“Ci rivolgiamo e te che dici tanto sono tutti uguali per spiegarti che questo non è vero – affermano -. E lo scoprirai solo andando a votare per Mario Pardini e per la sua squadra, fatta di uomini e donne pieni di entusiasmo, voglia di dare nuovo lustro ed opportunità alla tua città“.

“In un mondo di troppi privilegi, e in cui i favori sostituiscono spesso i diritti, solo nel segreto dell’urna puoi cambiare la società che ti circonda, e fare in modo che tutti abbiano stesso peso e potere. Infine, cittadino lucchese lascia perdere le etichette. Quelle che oggi – proseguono gli esponenti di Fdi – va tanto di moda appiccicare addosso alla brava gente per screditarla e mortificarla solo perché, sommessamente, esprime un’opinione che differisce dal pensiero unico tanto caro alla Sinistra, che a ogni minimo cenno di dissenso su certi temi ti qualifica a piacimento come no vax, omofobo, o fascista, che è un ever green che, anche stavolta, viene tirato fuori dall’armadio, come il vestito buono per la festa, allo scopo di usare i regimi di ieri per impedire il cambiamento necessario oggi. Sono etichette vuote, non applicabili a persone libere. Come Mario Pardini, giovane imprenditore e padre di famiglia che con il suo impegno vuole riformare Lucca. Come i candidati delle liste che lo hanno sostenuto fin dal primo turno e che si sono aggiunte al turno di ballottaggio condividendo un programma ed un progetto di città. Ecco perché ti chiediamo di andare a votare; perché puoi fare la differenza ed essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.