Tambellini: “Spesi 10 anni per cambiare la città, adesso mi dedico a studio e lettura”

L'ex sindaco dopo le elezioni: "Cosa non ha funzionato? Va analizzato per bene e i numeri dovranno essere letti con precisione"

Dopo dieci anni alla guida della città di Lucca, questa mattina (27 giugno) è finita ufficialmente l’era Tambellini. Ieri i cittadini hanno scelto il suo successore, il candidato del centrodestra Mario Pardini, ricevuto in Comune per il passaggio ufficiale delle consegne.

Alessandro Tambellini

Ultimi minuti da sindaco prima dell’ufficiale passaggio di consegne a Mario Pardini, che sensazioni prova e che Lucca lascia dopo 10 anni di amministrazione?
“Le sensazioni sono significative perché ho speso dieci anni della mia vita per la città. E dieci anni non sono pochi. Credo di aver fatto un lavoro – insieme ad altri perché non si fanno certi lavori da solo – con coscienza. Lasciamo una situazione che credo sia molto diversa rispetto a quella che abbiamo trovato dieci anni fa, da tutti i punti di vista. Per cui la mia coscienza è a posto. Poi c’è stata questa scelta (riferendosi alla vittoria di Mario Pardini ndr) da parte dell’elettorato, ma questa è la democrazia e noi rispettiamo i risultati della democrazia”.

Cosa non ha funzionato e adesso cosa farà Tambellini?
“Cosa non ha funzionato? Va visto e analizzato bene ciò che è avvenuto. I numeri dovranno essere letti con precisione. Cosa farò io? Vado in pensione anche dalla scuola e mi dedicherò a quello che mi diverte di più, farò quello che desidero fare. Ricomincerò a leggere, a studiare, farò la vita del campi un po’ come è nel mio carattere e andrò ad osservare quello che di bello e che mi è mancato in tutti questi anni”.

Si sente di lasciare un messaggio al futuro sindaco?
“Questi sono ruoli che ognuno interpreta come ritiene più opportuno. Questa è una città che ha una sua delicatezza, va osservata, valutata e portata avanti con molta pacatezza. Senza fughe che sappiano poi di spinte in avanti eccessive. Si vedrà poi il prossimo sindaco come agirà e come andrà avanti insieme alla maggioranza che lo sostiene”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.