Veronesi: “Io sempre stato coerente: Lucca aveva bisogno di discontinuità” video

L'ex candidato sindaco del terzo polo: "I partiti erano con me ma mi hanno scaricato dopo una telefonata da Roma"

Da lui avevano preso le distanze coloro che fino a 48 ore prima lo aveva sostenuto. A livello locale, ma prima ancora a livello nazionale. Alberto Veronesi, ex candidato sindaco del terzo polo, ora può togliersi qualche altro sassolino dalle scarpe.

alberto veronesi

La sua decisione di sostenere il candidato sindaco del centrodestra alla fine si è rivelata vincente, suggerisce lui stesso all’esito del ballottaggio che ha fatto sindaco Mario Pardini.

“Noi – rivendica – siamo stati coerenti. Siamo stati coerenti fin dall’inizio, chiedendo discontinuità dal primo giorno della campagna elettorale. I partiti erano con me poi hanno ricevuto una telefonata da Roma e mi hanno scaricato. Ma quei 1.300 voti della mia coalizione sono andati dalla parte giusta”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.