Giunta Pardini, finito il primo giro di consultazioni. Possibile un secondo assessore in quota Difendere Lucca

Il neosindaco da domani riparte con gli incontri per annunciare la squadra a inizio prossima settimana. Venezi e Nicodemo outsider per un ruolo da assessore. Deciso lo staff

Giunta Pardini, concluso il primo giro di consultazioni. Il neosindaco di Lucca, che non ha aspettato nemmeno un giorno per iniziare le trattative per realizzare la sua squadra di governo, ha già incontrato i vertici di partiti e liste civiche con l’obiettivo di presentare le sue strategie ed ascoltare i desiderata di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia – Udc, Difendere Lucca (con Centrodestra per Barsanti e Italexit – Prima Lucca) e Lista Civile e iniziare a fare sintesi.

Il primo cittadino ha spiegato la volontà di essere operativo al più presto, con la nomina della sua squadra di governo, possibilmente entro martedì prossimo. E di voler inserire in squadra, oltre a qualche elemento premiato con le prefenze dagli elettori, anche persone esperte della macchina comunale, per evitare problemi di ‘gioventù’ della giunta, accorciando così i tempi di ambientamento.

Potrebbero, però, cambiare gli equilibri rispetto a quelli inizialmente prospettati. Dei nove assessori 3 dovrebbero spettare a Fratelli d’Italia, che sul numero non molla (il nome nuovo rispetto a quelli di Simona Testaferrata e Nicola Buchignani potrebbe essere quello di Mara Nicodemo, da sempre in prima linea per le pari opportunità), due a Lucca2032, che prenderebbe anche il presidente del Consiglio e uno a testa per Lega, Forza Italia – Udc e Lista Civile. La novità potrebbe essere rappresentata dall’inserimento fra i ‘tecnici’ in quota Lucca2032 di Elvio Cecchini, già candidato sindaco di Lista Civile, per garantire a Difendere Lucca un secondo assessore. L’altra possibilità è di considerare come ‘tecnico’ la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi, molto vicina a Difendere Lucca, per un superassessorato alla cultura e al turismo.

Dopo aver riferito l’esito della prima serie di incontri alla sua lista civica, Lucca2032, già da domani (1 luglio) Pardini ripartirà il giro con Fratelli d’Italia e Forza Italia-Udc. Quest’ultimo partito punterà, come da esito delle preferenze, su un esponente dell’associazione SiAmo Lucca, realtà che ha supportato la lista e ha contribuito alla conquista di due consiglieri comunali: la scelta dovrebbe cadere sull’ex candidato sindaco Remo Santini: per lui la possibile delega ai lavori pubblici.

Intanto è certo lo staff che affiancherà il sindaco Mario Pardini: il portavoce sarà Stefano Giuntini, giornalista e amico da sempre del neo primo cittadino, l’addetto stampa Giacomo Bernardi, la segretaria personale Elisabetta Biagioni. Altre figure, poi, affiancheranno nelle prossime settimane il lavoro del gabinetto di Palazzo Orsetti.

Pardini ha iniziato, oltre a cercare gli equilibri politici, anche a partecipare agli appuntamenti istituzionali: “Questa mattina ho partecipato, al baluardo San Regolo, al diciassettesimo rapporto di sostenibilità di Lucart – scrive lo stess Pardini – È stata l’occasione per complimentarmi con i dirigenti di questa realtà di spicco del territorio, sia in veste di sindaco che di imprenditore: i traguardi raggiunti da Lucart nella salvaguardia dell’ambiente sono un’eccellenza che indica anche all’amministrazione comunale la via da seguire per investire con consapevolezza sul futuro di tutti”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.