Martinelli e Fantozzi: “Ponte sul Serchio, ritardi su ritardi”

Gli esponenti Fdi dopo la proroga dei termini del bando: "Della posa della prima pietra non c'è neppure l'ombra"

“Ritardi su ritardi ma della posa della prima pietra neppure l’ombra”. Lo dichiarano il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Vittorio Fantozzi ed il coordinatore comunale Fdi di Lucca Marco Martinelli, dopo l’annuncio che sono stati prorogati i termini del bando della gara per la costruzione del Ponte sul fiume Serchio, slittata di tre settimane la scadenza per presentare le offerte.

“Auspichiamo che questo ennesimo ritardo sia l’ultimo visto che è dal 2014 che veniva dato per certo l’inizio dei lavori dall’allora presidente della Provincia Baccelli e, oggi, ad agosto 2022 si rinviano al 5 settembre i termini del bando di gara – affermano -. Non ci dimentichiamo neppure che il presidente Menesini parlava del 2020 come ‘l’anno del ponte’, assicurando che sarebbero stati affidati i lavoro a settembre dello stesso anno con l’apertura del cantiere previsto a novembre. Dopo anni di soli annunci e ritardi targati Pd, le infrastrutture vedranno finalmente la luce anche a Lucca?”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.