Offese sessiste sui social alla vice presidente del consiglio comunale

Del Greco: "Sono cose che fanno davvero male, provo una grande delusione"

“Pensa a mangiare fagotto”. E’ soltanto una delle pesanti offese sessiste e degli attacchi che la vice presidente del consiglio comunale Silvia Del Greco si è vista recapitare sui social dopo aver lanciato con un post la questione dell’alta velocità delle auto in viale San Concordio e in via Savonarola.

Una vicenda portata all’attenzione anche di Palazzo Santini attraverso una raccomandazione che la consigliera comunale del Pd ha illustrato all’inizio del consiglio comunale di venerdì scorso (5 luglio). Ma il suo intervento pubblico rilanciato nell’articolo sui social ha scatenato una sequela di commenti offensivi, condannati non solo dalla consigliera Del Greco ma anche dal presidente del Consiglio comunale, Enrico Torrini che ha stigmatizzato gli attacchi.

“Dopo aver segnalato una questione sollevata da alcuni residenti di San Concordio, ho provveduto a consegnare la criticità all’amministrazione. Questo è ciò che i miei occhi hanno letto tra i commenti – scrive Del Greco -: ‘Pensa a mangiare fagotto’, ‘Tra le tue gambe viaggiano a tutta velocità?’ ‘Pidiota sei la solita comunista’ e bla bla. Questi sono i commenti più pesanti che ho dovuto leggere, offendere e scrivere schifezze come queste vi rende persone migliori? Questo è il vostro momento di gloria? Cose di questo tipo fanno male, un dolore che non si immagina, soprattutto se a leggerle sono le persone che ti vogliono bene. Una grande delusione”.

“La presidenza del Consiglio comunale di Lucca – scrive Enrico Torrini – condanna le parole scritte alla vicepresidente vicaria Silvia Del Greco, in un suo post dove rappresentava legittimamente e con garbo il lavoro svolto da consigliere comunale. Le tifoserie fini a se stesse, devono cessare immediatamente e la presidenza invita tutte le forze politiche che compongono il consiglio comunale a condannare questo tipo di comportamenti. L’ufficio di presidenza esprime la sua solidarietà alla vice presidente vicaria del Greco e valuta azioni volte a ristabilire il rispetto nei confronti delle istituzioni ed i loro componenti”.

Sull’episodio ha preso posizione anche il sindaco Mario Pardini: “Condanno con forza le pesanti offese e gli attacchi rivolti sui social alla persona del vice presidente vicario del Consiglio comunale Silvia Del Greco. A lei va tutta la mia solidarietà e ritengo prioritario che simili condotte denigratorie e intimidatorie debbano cessare. Mi associo alla presa di posizione della presidenza del Consiglio comunale, ritenendo che vadano valutate azioni volte al ripristino del rispetto nei confronti di tutti i componenti delle istituzioni”.

Anche l’assessore Fabio Barsanti ha espresso solidarietà alla consigliera: “In questi casi non c’è una parte migliore dell’altra, le offese personali e maleducate sono sempre da condannare. Esprimo la mia personale solidarietà alla consigliera Silvia Del Greco”.

Solidarietà arriva anche dalla consigliera regionale del Pd, Valentina Mercanti: “Un forte abbraccio per solidarietà alla nostra consigliera comunale Silvia Del Greco, che ha ricevuto tremende offese sui social solo per essersi fatta portavoce di alcune criticità segnalatele dagli abitanti di San Concordio. Lei è forte e saprà reagire ma occorre ribadire che non c’è spazio tra noi per intimidazioni e azioni denigratorie. L’educazione e la civiltà non dovrebbero avere alcun colore politico: qui tutti possono contribuire al dibattito con la certezza di meritare il rispetto altrui, a cominciare proprio da chi è giovane e sceglie di impegnarsi per la propria comunità”.

“Silvia Del Greco – ha detto il segretario territoriale del Pd, Patrizio Andreuccetti – è una donna che si impegna in politica da quando era ragazzina. L’ho conosciuta, attiva in politica, che non era ancora maggiorenne. Ha sempre svolto i suoi ruoli con passione, tenacia e correttezza. Leggere di offese pesanti, sessiste e becere, che in queste ore le sono state rivolte, mi indigna profondamente. Cara Silvia, siamo tutti con te: certa gente merita il nulla, quello profondo. Tu continua così: con la competenza ed i sentimenti di sempre, l’avrai certamente vinta tu”.

Solidarietà arriva anche dal consigliere regionale dem, Mario Puppa: “A Silvia faccio arrivare un grande abbraccio e tutta la mia solidarietà – ha scritto -. Qualcuno sostiene che i social sono una ‘grande piazza’ dove le persone possono esprimere liberamente le proprie opinioni. Certe volte, purtroppo, sono trincee dove i cattivi e i frustrati possono facilmente nascondersi per lanciare nel mucchio le peggiori offese. Magari avessero il coraggio di presentarsi a viso aperto ‘in piazza’ … ai miei tempi sarebbero tornati a casa a calci nel sedere”.

“Chi conosce Silvia – ha commentato il sindaco di Porcari, Leonardo Fornaciari – sa che non si intimorirà per niente di fronte a queste parole e continuerà il suo operato. Come sempre. Con passione. Ricordo a questi ‘cavalieri coraggiosi’ (siano essi uomini o donne) che Silvia è un Consigliere comunale, per giunta vicepresidente del Consiglio comunale di Lucca e poi è anche e soprattutto una Persona. Ed è anche una donna. Quindi quello che avete scritto a Silvia non andrebbe scritto a nessuno. A nessuno e per nessun motivo. Quindi cara Silvia non ti far impressionare da questi che non sono nemmeno leoni ma sono invece codardi e conigli dietro la tastiera. Silvia, io sono con te e hai tutta la mia solidarietà e sappi che siamo in tanti e tante”.

Interviene anche il segretario provinciale di Nuovi orizzonti per l’Italia Lucca, Domenico Capezzoli: “La si può pensare diversamente, si può criticare la politica quando non la condividiamo, ma serve rispetto”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.