Sicca (Forza Italia Giovani), solidarietà a Silvia Del Greco: “Basta con l’odio da social”

Il presidente dei giovani azzurri: ”Ci batteremo in prima linea per far sì che queste brutte situazioni non si ripetano”

Giovanni Sicca, presidente di Forza Italia Giovani Lucca, interviene sulle offese alla consigliera del Partito Democratico Silvia del Greco e chiede “provvedimenti seri per far sì che il problema non si riproponga a nessun’altra persona in futuro”.

“Forza Italia è contro ogni tipo di odio e discriminazione – afferma – Quello che è successo nei giorni scorsi è veramente inaccettabile. Come abbiamo già detto in separata sede direttamente alla diretta interessata, ci tengo a ribadire la vicinanza di tutto il nostro partito alla consigliera d’opposizione Del Greco per le parole squallide ricevute gli scorsi giorni e ci batteremo in prima linea per far sì che queste brutte situazioni non si ripetano”·

“Conosco personalmente Silvia da diversi anni – dice ancora – in quanto ci siamo conosciuti quando lei ha iniziato a frequentare il Gruppo attività di Sant’Angelo dove io collaboro ormai da 8 anni e sin da subito c’è stata profonda stima, amicizia e rispetto per le nostre ideologie.  Questo rispetto delle idee a mio avviso è necessario alla base di ogni rapporto umano e deve essere garantito anche sui social in quanto stanno diventando sempre più parte integrante della nostra vita e c’è bisogno che vengano monitorati in maniera più attenta vista questa febbre da ‘leoni da tastiera’ che sta sempre più dilagando. Sono ormai decenni che si cerca di educare al tema del cyberbullismo ma visto quello che continuano ad accadere episodi orrendi ogni giorno, mi sembra evidente che servono leggi più specifiche e dure oltre a cercare di sensibilizzare le persone sull’argomento. Questa necessità è urgente in quanto ci sono troppe persone che vengono letteralmente perseguitate da commenti pesanti e se non hanno le spalle larghe e il carattere forte, come quello che ha avuto Silvia nell’affrontare questa situazione a testa alta e senza piegarsi, fin troppo spesso si sfocia addirittura in casi di suicidio e nel 2022 non ce lo possiamo proprio permettere”.

“Con leggi più specifiche – prosegue Sicca – come dicevo poc’anzi, possiamo cercare di alleviare questo problema. Questi ‘odiatori’ si fanno grandi perché non hanno l’altra persona fisicamente davanti e perché sanno benissimo che non rischiano nemmeno allo stesso modo di come rischierebbero se lo facessero dal vivo. Sono certo che andare ad operare su leggi più specifiche sicuramente aiuterà ad arginare parzialmente il problema e sarà un modo per garantire comunque la libertà d’espressione di tutti senza legittimare queste offese becere e questo modo di fare ignorante. È importante inoltre sottolineare che questa ondata di ‘odio da social’ non ha niente a che fare con uno schieramento politico specifico. C’è odio e mancanza di rispetto sia a destra che a sinistra ed è sintomo di persone molto ‘piccole’ e poco intelligenti. Non sono individui che fanno politica, sono persone che fanno gli odiatori di professione. Va bene non essere tutti d’accordo su tutto, ma non ci si può accanire sempre in una maniera così becera contro chi non la pensa come noi”.

“Purtroppo – conclude Sicca – molte volte queste sgradevoli situazioni succedono molto spesso nei confronti soprattutto di ragazzi e ragazze, quasi come se ci fosse un vero e proprio accanimento nei confronti dei giovani perché non da prendere seriamente.
Mi batterò in prima persona per far sì che questo non avvenga mai più e con il partito ci muoveremo per ottenere la tutela di tutte le persone sui social e non”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.