Pronto soccorso, Capezzoli: “Invece di aumentare l’indennità ai direttori l’Asl risolva la carenza di personale”

Il segretario provinciale di Nuovi orizzonti per l'Italia: "Il piano varato dalla azienda sanitaria se prima non si assume personale è inefficace"

“L’Asl Toscana nord ovest continua a gestire male i pronto soccorso: invece di aumentare gli stipendi ai direttori risolva la carenza di personale”. A dirlo è il segretario provinciale di Nuovi orizzonti per l’Italia di Lucca Domenico Capezzoli.

Pronto soccorso, l’Asl aumenta l’indennità dei direttori

“Vista la situazione nella quale versano i pronto soccorso degli ospedali della nostra provincia a causa della carenza di personale medico e infermieristico, ci pare inopportuna la scelta dell’Asl di dare un incentivo ai direttori – prosegue Capezzoli -. Il piano varato dalla Asl se prima non si assume personale è inefficace. Noi di Nuovi orizzonti per l’Italia, ci opponiamo a questo modo operandi che riversa poi sui servizi ai cittadini causando non pochi problemi”.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.