Menu
RSS

Energie per l'Italia: "Comune riprenda progetto per riqualificazione Porta Elisa"

stadio porta elisaUn nuovo stadio per la Lucchese. E' la proposta, già presentata ai tempi del sindaco Favilla, che Daniele Marchi di Energie per l'Italia rivolge all'amministtrazione Tambellini.
"Ad oggi - dice il rappresentante del direttivo provinciale di Energie per l'Italia -  l'attenzione di Tambellini, sembra rivolta ad altri progetti di ben altra portata come il Piuss, ancora in stallo; la oramai famosa nuova viabilità, dove gli stessi sindaci della Piana sembrano avere dei contrasti con il presidente della Provincia Menesini nonché sindaco di Capannori; la promozione di Puccini e della lirica lucchese, incompiuta, con tutti i suoi autori di prestigio, non valorizzati adeguatamente, anche attraverso il teatro del Giglio".


"Tornando al progetto stadio - prosegue Marchi - ricordiamo un bellissimo progetto, nel quale si prevedeva la ristrutturazione del Porta Elisa, con la previsione di un parcheggio interrato da 500 posti, nuove gradinate e manto erboso, costruzione di negozi, sale riunioni e molto altro ancora. Ci chiediamo perché non venga ripresa in considerazione una proposta del genere, per dare, finalmente, alla nostra città uno stadio multifunzionale. La proprietà dello stadio è del Comune di Lucca e l’amministrazione Tambellini nel precedente mandato non è riuscita a fare niente dal punto di vista strutturale ed ora sta discutendo lo stesso progetto di Favilla. Possibile che non si sia potuto fare prima? E pensare che con la sua completa ristrutturazione, prevedendo la totale copertura, potremmo avere la possibilità di affidare a terzi la gestione di eventi artistici, musicali e culturali, che non si esauriscano con il solo Summer Festival e la stagione teatrale, ma potrebbero proseguire durante tutto l'arco dell'anno, assicurando all'indotto più lavoro, quindi un giro di economia migliore e di conseguenza più turismo".
"Questo – concludono da Energie Per l’Italia - progetto dello stadio va rivalutato e assecondato, per arrivare alla sua realizzazione, perché è un investimento che renderebbe più grande Lucca e più appetibile ed anche per investire nella società e nella squadra, che auspichiamo abbia trovato con i nuovi soci la direzione giusta, per crescere. I fondi si possono reperire dal bando dell’Unione Europea, per lo sport e con un coinvolgimento delle Fondazioni Crl e Bml. Poi c’è anche il bando del Coni, che magari poteva essere già stato sfruttato da questa amministrazione comunale".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter