Logo
Stampa questa pagina

Rifiuti, opposizione: “Bolletta su, ma città è sporca”

IMG 3517"La principale dote della giunta di centrosinistra è mettere le mani nelle tasche dei cittadini. E anche con l'approvazione delle nuove tariffe per i rifiuti che i cittadini dovranno pagare d'ora in avanti, ne abbiamo la conferma". A sottolinearlo in una nota liste civiche e partiti di centrodestra, che ieri sera (19 marzo) in consiglio comunale hanno votato no al provvedimento.

"Ci saranno aumenti per due componenti che vivono in una casa da 90 metri quadrati, così come per un nucleo composto da 3 persone con una casa da 120 metri quadrati e così via. E questo si vedrà già dalle fatture di acconto che verranno recapitate in queste settimane. Si conferma quindi la tendenza di questa amministrazione che va a colpire con le tasse le famiglie in un momento di grave difficoltà economica - spiegano Forza Italia, Fratelli d'Italia, Lega, SìAmoLucca e Lucca in Movimento - Aumenti che l'assessore Raspini, a cui non importa delle difficoltà dei lucchesi, liquida con una battuta, ovvero che si tratta di rincari di soli due o tre euro. A parte il fatto che invece saranno più consistenti in base al calcolo annuale, ma comunque vogliamo andare avanti di questo passo, visto che anche lo scorso anno c'erano stati ritocchi al rialzo? Oltretutto i cittadini che pagano bollette salate, non sono soddisfatti del servizio, che presenta evidenti lacune sia nel centro storico che in periferia". Concludono partiti e liste civiche di centrodestra: "La sensazione è che per giustificare gli aumenti sulle utenze domestiche, l'assessore Raspini si arrampichi sugli specchi. Mentre in bolletta ci saranno ulteriori aumenti, ribadiamo che la situazione di decoro non sta migliorando, anzi peggiora".

Ultima modifica ilMercoledì, 20 Marzo 2019 15:56
Developed by Note.it.