Menu
RSS

Elezioni europee, Popolo della famiglia raccoglie firme per reddito di maternità

Montevarchi 2 febbraio 2019Reddito di maternità europeo, no all’eutanasia, guerra alle dipendenze. Sono questi i punti cardine del programma con cui il Popolo della Famiglia, il movimento che fa capo a Mario Adinolfi, si appresta a lanciare la propria campagna elettorale per le prossime elezioni europee. E proprio per questo, il Popolo della Famiglia di Lucca per tutto il mese di aprile organizzerà dei banchetti per la raccolta firme sul reddito di maternità.

"Siamo il solo simbolo di area cattolica e popolare che è riuscito a fare la doppietta elezioni politiche-elezioni europee. Altre esperienze anche più forti della nostra, penso a Noi con l’Italia, si sono dissolte come neve al sole. Dunque abbiamo la responsabilità esclusiva di rappresentare in questa campagna elettorale un’area politica dai connotati culturali ben precisi - ha detto il presidente nazionale del PdF Mario Adinolfi -. L’intesa raggiunta con Alternativa popolare e attraverso Ap con il Partito popolare europeo è basata sulla riproposizione all’Ue della centralità della radice cristiana. Ne consegue la proposta di un impianto programmatico del PdF che proprio da questa radice trae linfa: dobbiamo battere la ‘peste bianca’ della denatalità in Europa rendendo centrale la maternità e finanziandola secondo il modello della nostra proposta di reddito di maternità che metta in condizione le donne di scegliere la cura dei figli e della famiglia come propria attività lavorativa retribuita; ribadiamo il no secco alle culture eutanasiche, abortiste, contro la vita e la famiglia provenienti dal Nord Europa; vogliamo una guerra continentale contro le dipendenze (droga, alcool, gioco d’azzardo, prostituzione, pornografia) con azioni di contrasto che non lascino spazio a proposte di legalizzazione e liberalizzazione, per proteggere in special modo i minori; chiediamo l’abrogazione del trattato di Dublino e una politica europea improntata all’idea di Papa Francesco di ‘immigrazione sostenibile’, che non metta sulle spalle dell’Italia tutto il peso dei flussi provenienti dal sud del Mediterraneo".

Ultima modifica ilSabato, 20 Aprile 2019 16:55

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter