Menu
RSS

Wwf: “Lucca Medievale, no a spettacolo di falconeria”

Schermata 2019 05 25 a 14.19.14Falconeria a Lucca Medievale: la manifestazione in programma in città i prossimi 1 e 2 giugno finisce nel mirino. A puntare il dito è il Wwf Alta Toscana, che mette sotto accusa una esibizione di falconeria che si svolgerà nel corso della manifestazione.

"Vogliamo rappresentare - si legge in una nota del Wwf - che la falconeria è una pratica assolutamente diseducativa e inopportuna, che in taluni casi si è scoperta in collegamento con il bracconaggio e con la cattura di pulli di specie rare di rapaci dai nidi. La netta opposizione delle associazioni ambientaliste è supportata da una serie di accertamenti degli organi di polizia che hanno messo in relazione la falconeria con il mondo illegale del bracconaggio, come dimostrato recentemente dagli accertamenti dei carabinieri forestali del Soarda (Sezione operativa antibracconaggio e reati in danno agli animali)".
"A questo si aggiunga - prosegue la nota - che nessun tipo di caccia o di manifestazione che vede l’uso imbarazzante di animali vivi può essere considerata un’attività sana e alla quale conferire riconoscimento. La cultura di oggi è conoscenza, rispetto e consapevolezza che gli animali selvatici abbiano bisogno del proprio habitat, nel quale soltanto possono esprimersi in modo pieno. Ci sono mille ragioni culturali, ambientali, didattiche perché la falconeria sia letta in tutto il suo anacronismo e abbandonata. Per questo - spiegano dal Wwf - chiediamo di annullare, nell'ambito della manifestazione, l'esibizione di falconeria. Nessun uso di animali negli spettacoli, nessuna forma di caccia con il falco, nessuna pratica che privi gli animali selvatici della libertà possono essere considerati un'attività culturale. Ad ogni buon conto sarà data notizia dell'iniziativa ai carabinieri forestali, per gli opportuni accertamenti sulla regolarità della detenzione dei rapaci".

Ultima modifica ilSabato, 25 Maggio 2019 14:51

1 commento

  • antonio Mura
    antonio Mura Martedì, 28 Maggio 2019 09:18 Link al commento

    Come responsabile nazionale del settore falconeria della associazione venatoria CAccia Pesca Ambiente (avendo scritto e presentato le linee guida della falconeria in un Unico testo scientifico approvato il data 7/2/2018 prot 13870 da ISPRA e inserito in life asap Europeo da ispra che stipula un contratto con C.P.A) ritengo doveroso contraddire le osservazioni del Wwf , essendo totalmente lecito il metodo usato da tutti i falconieri presenti alla manifestazione nel massimo rispetto dei loro animali, nella loro esperienza della gestione Caccia , didattica,di piazza e medievale in particolare nel Bird Control. Troviamo dei veri professionisti. Pertanto vi invito prima di prendere delle iniziative di chiaro carattere politico ,ma senza una base scientifica che confermi le vostre osservazioni nel mondo della falconeria, a contattarmi e certamente troveremo un metodo di condivisione chiaro, veritiero e utile al settore grazie Antonio Mura.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter