Logo
Stampa questa pagina

Assi viari, chiesto incontro al ministero

Summit assi viari Palazzo Ducale 11.7.19Assi viari, vertice a Palazzo Ducale per trovare una soluzione al traffico pesante nella Piana. Dopo l’invito del presidente della Provincia, Luca Menesini, oggi (11 luglio) hanno risposto presente alla convocazione per Lucca il sindaco Alessandro Tambellini, l’assessore Gabriele Bove (che di Menesini è stato assessore a Capannori), tecnici e dirigenti di Provincia, Comune di Capannori (presente anche con l'assessore Giordano Del Chiaro) e Comune di Lucca.

L’incontro aveva l’obiettivo di riaprire un confronto fra le due istituzioni dopo il duro scontro e dibattito sorto dopo la conferma dei provvedimenti di chiusura parziale al transito dei mezzi pesanti sul viale Europa a Capannori e l’annuncio di Lucca di ricorrere al Tar per il suo annullamento. Un tema, quello di viale Europa, che comunque non è stato toccato nell'appuntamento di oggi.
Tambellini aveva inoltre chiesto, dopo l’invito pervenuto da Menesini, di insediare il tavolo per il Piano urbano della mobilità sostenibile della Piana. Appuntamento che è stato fissato per mercoledì prossimo (17 luglio) alle 15. Una convocazione, arrivata in giornata, che ha contribuito a distendere ulteriormente i toni dell’incontro di oggi.
Provincia di Lucca, Comune di Lucca e Comune di Capannori chiederanno, questo quanto è emersso dal tavolo, al più presto un incontro sia al ministero delle infrastrutture e dei trasporti, sia al ministero dell’ambiente per il progetto del nuovo sistema tangenziale della Piana di Lucca.
I tre enti, infatti, si sono trovati concordi nell’obiettivo che ha la finalità di far recepire al progetto degli assi viari presentato da Anas lo scorso marzo le numerose osservazioni indicate dagli enti locali e che puntano al miglioramento della grande opera infrastrutturale sia dal punto di vista funzionale, sia da quello ambientale e paesaggistico.
Nei prossimi giorni i rappresentanti degli enti si ritroveranno per condividere un documento da presentare ai Ministeri che individui le principali criticità del progetto Anas e che sono già state evidenziate in un elaborato riassuntivo redatto dall’yfficio tecnico di Palazzo Ducale. Un elaborato che prende spunto dai risultati dell’inchiesta pubblica effettuata dalla Provincia nel 2014, dalla procedura di Vua e dalle più recenti osservazioni al progetto Anas indicate dalla stessa amministrazione provinciale, e dai Comuni di Lucca e Capannori. Osservazioni che riguardano innesti degli assi viari con la viabilità esistente, rotonde, rampe, viadotti, eventuali sottopassi, tratti in rilevato e tratti in piano della strada, profili altimetrici, ma anche interventi per la mitigazione ambientale e la tutela del paesaggio attraversato dagli assi viari.
Al di là degli aspetti tecnici più specifici che saranno sottoposti al ministero, le parti politiche hanno condiviso sulla necessità del sistema tangenziale della piana di Lucca con le modifiche richieste dagli enti del territorio. Allo stesso tempo, poiché tutti e tre gli enti, in un’ottica più complessiva di riflessione, ritengono che la questione della mobilità della Piana vada oltre l’opera infrastrutturale e interessi tutti i Comuni della Piana stessa, la Provincia ha convocato il tavolo del Pums (Piano urbano della mobilità sostenibile) per mercoledì (17 luglio) alle 15 a Palazzo Ducale.
Proprio di assi viari, nel suo punto mensile, ha parlato anche il prefetto Leopoldo Falco (Leggi qui). Rinnovando la necessità di un tavolo tecnico per un’analisi dei flussi da cui partire per intervenire sulla questione del traffico nell’intera Piana.

Ultima modifica ilVenerdì, 12 Luglio 2019 10:44
Developed by Note.it.