Menu
RSS

Ceccardi e Montemagni (Lega): "Rossi vuole più autonomia ma grida alla secessione"

susannaceccardiAutonomia differenziata, la Lega respinge le critiche del governatore Rossi. "Ancora una volta - affermano Susanna Ceccardi ed Elisa Montemagni, rispettivamente commissario toscano e capogruppo in consiglio regionale della Lega - il Presidente Rossi non focalizza minimamente l'importanza di avere una maggiore autonomia regionale, come richiesto opportunamente da Lombardia, Veneto ed Emilia (tra l’altro, il tutto si pone nel solco di quanto già oggi prevede la Costituzione), ma prefigura addirittura un’apocalittico scenario, con l’Italia destinata a sfasciarsi rovinosamente di fronte a questa "secessione dei ricchi"".
"In realtà - proseguono le esponenti leghiste - invece d'impoverirsi, la Toscana farebbe un deciso salto di qualità e l’obiettivo non è sicuramente quello di dividere il Paese, ma di migliorarlo, partendo dalle stesse entità regionali. Maggiore autonomia non significa, infatti, distaccarsi improvvidamente dallo Stato centrale, ma avere la concreta possibilità di fornire servizi più efficienti ai cittadini." “Nel contempo, però, contraddicendosi apertamente-sottolineano le rappresentanti del Carroccio - lo stesso Presidente, chiede più competenze per la Toscana, facendo finta, com’è sua ormai consolidata consuetudine, di pensare al bene dei suoi corregionali”.

Leggi tutto...

Ceccardi (Lega): "Rossi trasforma la Toscana nel più grande centro di accoglienza d'Italia"

susannaceccardiSi alza la protesta della Lega contro la legge regionale sull'accoglienza proposta dal governatore Rossi e dalla maggioranza. A commentare è la responsabile regionale della Lega, Susanna Ceccardi: "Abbandonato dagli elettori, lasciato solo dal Pd, il governatore Rossi, nella solitudine più totale, regala la sanità toscana ai suoi ultimi sostenitori, i clandestini. Con i soldi delle tasse dei nostri cittadini. Dopo i diritti dei Rom, Rossi, per il suo ultimo anno e mezzo di governo regionale,ha stabilito la nuova priorità: sanità e strutture gratis per i clandestini. Una manovra per cercare di salvaguardare il suo ultimo bacino di consenso, a lui sempre fedelissimo in questi anni, ovvero tutti coloro che non sono toscani. E dire che tra chi nel 2015 lo ha votato, non mancano i disoccupati. Rossi però agli italiani preferisce il resto del mondo, facendo il buon samaritano con i soldi dei cittadini toscani che ogni giorno vanno a lavorare per mantenere i suoi capricci".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter