Menu
RSS

Sanità e sociale, avviata la discussione sul piano regionale 2018-2020: ecco i punti cardine

mediciszÈ Stefano Scaramelli (Pd), presidente della commissione sanità, a illustrare la proposta del nuovo piano sanitario e sociale integrato regionale 2018-2020, l’atto che delinea le strategie sanitarie e sociali della Regione fino alla fine della legislatura così come ‘ridisegnato’ dal Consiglio, in commissione.
"La redazione del Piano – spiega Scaramelli – ha richiesto un lavoro che ha impegnato la commissione per mesi, con una lunga fase di ascolto e partecipazione, di raccolta e, in molti casi, di accoglimento dei suggerimenti fatti e delle osservazioni, di emendamenti e con la conseguente rielaborazione della proposta di delibera. Ringrazio tutti, è stato un grande processo di condivisione e soprattutto di ascolto, abbiamo fatto un lavoro di squadra, c’è stata la discussione e anche i processi di consultazione”. Quale che sia l’esito finale, il voto, Scaramelli presenta l’atto “discusso, dibattuto, emendato e riscritto con la collaborazione dell’Ars, i tecnici della giunta, del Consiglio, funzionari, l’assessorato, i vari gruppi”.

Leggi tutto...

Attività intramoenia, al via l'indagine in commissione sanità

consiglioregionaledueEntra nel vivo l’indagine conoscitiva sull’attività intramoenia della commissione sanità, presieduta da Stefano Scaramelli e richiesta dal portavoce dell’opposizione Jacopo Alberti. Nella seduta di oggi (16 aprile) si sono letti i dati che muovono dall’evoluzione normativa nazionale e mettono a fuoco la libera professione intramuraria in Regione. Come chiarito da Scaramelli, la commissione intende acquisire dati, valutare anche aspetti statistici, numeri, regolamenti e funzioni; comprendere quello che avviene nelle aziende sanitarie della Toscana. E sono infatti intervenuti rappresentanti di tutte le Asl toscane, delle Aziende ospedaliere universitarie, della Fondazione Monasterio.

Leggi tutto...

Malattie rare, appello delle associazioni: più sostegno

malattie rare“Sono fiori blu in un campo di papaveri rossi, ma pur sempre fiori”, dice Chiara Franceschini, referente regionale di Alma (associazione libera malattie da Aneoploidie rare, 48-49, X,Y). Chiara Franceschini è però, prima di tutto, una madre, cosciente del fatto che il figlio non guarirà, perché: “Dalle malattie rare non si guarisce quasi mai e la maggior parte di esse sono a decorso ignoto”, afferma. Dello scenario riguardante l’organizzazione del servizio sanitario territoriale nell’ambito delle malattie rare, si è parlato stamani (25 marzo), nella commissione sanità riunitasi nella sala biblioteca di palazzo Santini, presieduta da Pilade Ciardetti (Sinistra con Tambellini). Relatori ospiti, oltre a Chiara Franceschini, Maria Nuti, anche lei madre di un figlio affetto da malattia rara e ideatrice di una pagina Facebook in supporto a tutte le famiglie con figli affetti da grave disabilità, Armida De Santis (Lucca bene comune) e Lorenzo Caccerini. “In garanzia di una maggiore assistenza sul territorio, già il 2 marzo, nella volontà di creare una locazione di diagnosi, cura, riabilitazione, ascolto e orientamento, è nato a Lucca il Centro per la ricerca e la cura delle malattie rare, all’interno del centro di sanità solidale gestito dall’associazione Amici del cuore”, dice il presidente Ciardetti introducendo la discussione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter