Menu
RSS

Petrini (Fdi): "Bici a pedalata assistite e punti di ricarica spenti a Capannori, Comune fornisca i dati"

MATTEO PETRINI FDIPunti di ricarica per le biciclette e bici pubbliche a pedalata assisistita inutilizzate a Capannori. Ad affermarlo è il consigliere di Fratelli d'Italia, Matteo Petrini: "Nell'ottobre 2013 la giunta Del Ghingaro - dice - con Menesini allora vice-sindaco, annunciò di aver ricevuto un finanziamento di ben 45mila euro per la realizzazione di 6 punti di ricarica per bici a pedalata assistita, i quali sarebbero stati posizionati in punti strategici del territorio individuati nella piazza Aldo Moro, nella scuola secondaria di Capannori, Artemisia, nella scuola secondaria di San Leonardo in Treponzio, in quella di Camigliano e in un punto non ben definito a Lammari. Secondo tale progetto, ogni cittadino avrebbe potuto ricaricare il proprio mezzo tramite una card magnetica emessa dal Comune stesso e ritirabile presso l'Urp".

Leggi tutto...

Caruso (Lega): "Menesini pensi ai problemi di Capannori, non a emulare Greta"

caruso"Menesini come Greta, ma si occupi dei problemi di Capannori". A parlare è il consigliere della Lega, Domenico Caruso.
"Devo essere sincero - dice - ritengo Greta Thunberg una insopportabile rompiballe e credo che siano in tanti a pensarla come me. Non sopporto quell'orrendo pastrano giallo, le treccine che vorrebbero essere iconiche e gli atteggiamenti da guru dell'ecologismo mondiale osannato da capi di stato e di governo, istituzioni pubbliche e leader religiosi. Non avendo alcuna formazione scientifica, la piccola Greta ripete le parole che altri le suggeriscono nell'ambito di una formidabile e remunerativa operazione di marketing studiata per riproporre le tesi dell'ambientalismo catastrofista e iettatorio rinvigorito dalla scelta di una giovane testimonial che, banalmente, dice di voler vivere in un mondo più pulito (è il desiderio di tutti). Mi chiedo cosa ne sarà di lei quando le luci della ribalta si spegneranno, lo snobismo sarà uno sbiadito ricordo e Greta sarà costretta ad andare oltreoceano come tutti i comuni mortali a bordo di aerei inquinanti anziché su lussuosi yacht eco friendly messi a disposizione da qualche testa coronata".

Leggi tutto...

S.Anna di Stazzema, commemorate le vittime della strage nazista - Foto

IMG 2846Centinaia le persone che questa mattina (12 agosto) si sono recate a Sant’Anna di Stazzema per le celebrazioni del 75esimo anniversario dell’eccidio che, a distanza di anni, vive ancora nel cuore e nella mente di molti per le sue atrocità. Era l’agosto del 1944 quando, accompagnati in paese dai fascisti locali, i soldati tedeschi trucidarono senza pietà 560 persone innocenti, tra cui numerosi bambini. La più piccola di loro, Anna Pardini, aveva solo venti giorni. Uno dei massacri più efferati compiuti durante la seconda guerra mondiale, una delle più atroci pagine della storia dell'umanità riportata spesso anche nella letteratura e nel cinema. “Un atto di terrorismo”, come lo ha definito il presidente della Regione Enrico Rossi. “Quella non fu guerra. Né una rappesaglia. Si equipararono i civili ai combattenti, senza fare distinzioni, secondo l'idea che chiunque è nemico”, ha concluso. 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter