Menu
RSS

Internazionalizzazione delle imprese, tour di Conflavoro

ppppppConflavoro Pmi alzerà il sipario sul roadshow Il mondo ha fame di made in Italy, mercoledi (6 febbraio), alle 15, nella sala Caduti di Nassirya a Palazzo Madama. Arriveranno a Roma oltre settana imprenditori da tutto il Paese per assistere alla presentazione dell’iniziativa. Si tratta di un tour in cinque tappe che toccherà altrettante regioni per informare le aziende sui grandi vantaggi dell’internazionalizzazione d’impresa e sostenerle nel rivoluzionario percorso. Per partecipare al primo appuntamento, l’8 febbraio a Cagliari, basta inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare il numero verde 800.911958. Insieme con il presidente nazionale di Conflavoro Pmi, Roberto Capobianco, a palazzo Madama interverranno il senatore Manuel Vescovi, imprenditore e membro della commissione Affari esteri del Senato, e Andrea Meucci, presidente del consorzio Global Trading Network di Conflavoro Pmi.

Leggi tutto...

Strage, stop presidio a Roma. Solidarietà da Repubblica Viareggina

stragevgNiente presidio nelle vie limitrofe al Palazzo di Giustizia di Roma per il via all'anno giudiziario. Anche la delegazione dei familiari delle vittime della strage di Viareggio sono stati allontanati dalle forze dell'ordine e su questo episodio prende la parola per esprimere solidarietà Repubblica Viareggina: "Esprimiamo - si legge in una nota - la nostra solidarietà all'associazione il Mondo che vorrei e ai familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29 giugno del 2009 e a tutti i comitati delle vittime delle altre stragi, come Rigopiano e Genova, a cui ieri sera è stato impedito di presidiare le vie limitrofe al Palazzo di Giustizia a Roma, in occasione dell’apertura dell’anno giudiziario. Il processo ai responsabili dell’esplosione del treno rischia infatti seriamente di concludersi con un proscioglimento per intervenuta prescrizione".

Leggi tutto...

Il mondo che vorrei: "A Roma ci è stato impedito di manifestare per la giustizia, è avvilente"

marcopiagentini"Volevamo augurare Buona giustizia esponendo gli striscioni dei nostri cari insieme a quelli di molti comitati delle stragi italiane, volevamo farlo davanti al palazzo di Giustizia a Roma, non nell'area interdetta, ma nelle vie adiacenti. Tutto ciò ci è stato impedito, purtroppo proprio da chi dovrebbe difenderci e invece fa schierare i suoi uomini per impedire di accedere ad un luogo pubblico non interdetto". Lo scrive Marco Piagentini, presidente del'associazione Il Mondo che vorrei onlus, che raggruppa i familiari delle 32 vittime della strage del 29 giugno 2009 a Viareggio su quanto successo a Roma dove l'associazione si era recata per manifestare al palazzo di giustizia nel giorno dell'inaugurazione dell'anno giudiziario.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter