Menu
RSS

No piro, Libellula: "Osservazioni Arpat ci danno ragione"

IMG 3761Osservazioni contro il pirogassificatore della Kme. Sono state presentate dall'associazione La Libellula che le confronta con i tanti pareri e contributi giuntin in Regione.
In particolare sotto la lente ci sono le osservazioni di Arpat: "Il miglioramento delle emissioni del settore metallurgico non è una “concessione” dell’azienda - dicono dalla ibellula -  all’interno del progetto gassificatore, ma rientra in un percorso di adeguamento alle specifiche Bat (migliori tecnologie possibili) nel settore delle industrie dei metalli non ferrosi, iniziato già dal 2016 e il cui completamento, come scrive Arpat, "è previsto per il rinnovo dell’Aia all’anno 2020"; afferma ancora Arpat che “le emissioni autorizzate di polveri, ossidi di azoto e metalli della configurazione attuale raggiungono potenzialmente dei livelli di flusso di massa superiori alle soglie indicate…in tale contesto si ritiene opportuno che il proponente valuti la possibilità di rivedere i valori limite specifici fissati per i singoli inquinanti“. In poche parole, non si può considerare come immutabile lo scenario presentato da Kme: con o senza il gassificatore dovranno comunque essere effettuati dei riadeguamenti al ribasso delle emissioni metallurgiche rispetto a quella che viene presentata come situazione attuale".

Leggi tutto...

Ambiente, Marchetti (FI): "Depuratori senza autorizzazioni, Regione ci dica quali"

marchettibusto"Con 18 istruttorie aperte per conto del Ministero dell’ambiente tra 2017 e 2018, la Toscana secondo i dati Ispra è terza in Italia per danno ambientale. Quasi contemporaneamente Arpat segnala il suo rapporto sui controlli nei depuratori durante il 2015 e si scopre che il 44 per cento di quelli più grandi sversa senza autorizzazioni. Ma le procedure di Via, dal 2016 col trasferimento di competenze dalle Province, sono in capo alla Regione. A richiamare numeri e statistiche, facendone anche oggetto di un’interrogazione a risposta scritta, è il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che ha incrociato due report pubblicati il 23 e 27 novembre rispettivamente da Arpat (Il controllo dei depuratori superiori a 2000 Ae nel 2017) e dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) per quanto riguarda i dati quantiqualitativi sul danno ambientale in Italia, regione per regione. "Bisogna velocizzare gli iter - continua Marchetti - a volte aperti anche da anni, e salvaguardare lo stato dell’ambiente toscano che alla cartina di tornasole dei dati è oggi assolutamente preoccupante".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter