Menu
RSS

Ospedale Versilia, Zucconi (Fdi): "Si eviti smantellamento"

zucconiTimori per la chiusura dell'ospedale Versilia. Arrivano dall'onorevole Riccardo Zucconi di Fratelli d'Italia.
"Un territorio ‘difficile’ dal punto di vista sanitario come la Versilia - dice - avrebbe diritto almeno a servizi sanitari all'altezza dei bisogni. Vogliamo ricordare infatti che nel decennio 2006-2015 la Versilia ha avuto il tasso di mortalità più alto in Toscana (media Toscana 966,41 ogni centomila abitanti contro la media della Versilia 1.057,89 con Pietrasanta al primo posto a quota 1.072,80 decessi ogni 100mila abitanti). Questo dato è dovuto essenzialmente a una maggiore mortalità per tumori (Toscana 292,80, Versilia 329,80 e Pietrasanta 344,78): siamo al primo posto in toscana per il tumore alla laringe, polmone, pelle, utero e mielomi. Dalla relazione sanitaria dell’Atno (Asl Toscana Nord Ovest) si apprende che questo avviene, oltretutto, mentre nel resto della Toscana si registra una generale diminuzione del tasso di tumori. E tutto questo avviene nella totale e assoluta indifferenza della politica e degli amministratori dei comuni versiliesi: quali azioni ha intrapreso la conferenza dei sindaci della Versilia? Tutti sanno (ma forse non gli amministratori versiliesi) che la salute dipende più dall’ambiente che dai farmaci o dalle cure. In Versilia abbiamo ancora un 20 per cento di tubi dell’acquedotto in cemento-amianto e a Pietrasanta per oltre mezzo secolo si è bevuto e cucinato con acqua al tallio. Gli amministratori dovrebbero dirci quanto influiscono il sito di Pioppogatto, Cava Fornace o l’incendio della Ferredil Cerù dello scorso agosto sulla qualità dell’acqua che filtra nelle falde. L’Arpat certificò a suo tempo la presenza di diossina e di pericolosissimi cancerogeni prodotti dalla combustione di Pvc (che era stata categoricamente esclusa); è stata dimostrata anche la formazione di Ipa (idrocarburi policiclici aromatici) come il benzopirene, che è il più cancerogeno e più tossico di tutta la famiglia di composti, presente in alta concentrazione. Che garanzie abbiamo sulla bonifica del sito?".

Leggi tutto...

Di Vito (SiAmo Lucca): "Al S.Luca servono posti letto e personale, non la robotica"

divito"Lucca ha bisogno di tutto, meno che di una robotica ortopedica in questo momento". Lo sostiene il consigliere comunale di SìAmoLucca, Alessandro Di Vito, che contesta le scelte della Asl per il San Luca: "Smettete di prendere in giro il cittadino - dice il consigliere - Sta già pagando 30 milioni per i 70 posti letto che non gli avete aperto al San Luca, e ora gli volete caricare gli alti costi della chirurgia protesica robotica? Ma allora oltre ad essere ciechi, siete anche affetti da una irrecuperabile sordità? Non avete proprio capito niente di tutto quello che vi hanno detto associazioni, sindacati e ordini professionali durante il consiglio comunale".

Leggi tutto...

S. Luca, Uil a Asl: personale e letti, va cambiata rotta

prontosoccorsoUna lunga lista di debolezze è quella che ha portato in consiglio comunale a Lucca ieri (5 febbraio) la Uil. Per il sindacato infatti non solo il San Luca - in primis il pronto soccorso - è un grande malato, ma anche i servizi offerti, dalle liste d'attesa e all'assistenza territoriale, fino alla carenza di personale. A fare la rassegna di quello che non va nella sanità a Lucca sono stati i segretari territoriali della Uil Fpl, Pietro Casciani, e della Uil Pensionati, Guido Carignani, intervenuti ieri sera durante il consiglio comunale straordinario sulla sanità.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter