Menu
RSS

Niente stop per presentare emendamenti, Ndc, Udc e Più Toscana lasciano la commissione per la riforma elettorale della Regione

“Di fronte al rifiuto di una sospensione di poche ore per formulare emendamenti indispensabili a dar vita ad un confronto vero tra i gruppi e ricercare soluzioni largamente condivise, abbiamo deciso di lasciare i lavori della Commissione”. L’annuncio arriva dai presidenti Alberto Magnolfi (presidente Gruppo regionale Ncd), Giuseppe Del Carlo (presidente gruppo regionale Udc), Antonio Gambetta Vianna (presidente gruppo regionale Più Toscana-Ncd) che aggiungono: “Dopo aver offerto la piena disponibilità a riunirsi anche durante il mese di agosto ed aver accettato e confermato la data del 9 settembre per la discutere ed eventuale approvare in aula della nuova legge elettorale toscana, l’indisponibilità di Forza Italia e Partito Democratico ci è apparsa l’ennesimo atto di chiusura ad un dialogo da molti auspicato ma che evidentemente qui in Toscana non s’ha da fare per disposizioni dall’alto”.

Leggi tutto...

Aeroporto Galilei di Pisa, Gina Giani confermata amministratore delegato di Sat

Il Consiglio di Amministrazione di Sat (Società Aeroporto Toscano Galileo Galilei Spa), che gestisce l’Aeroporto di Pisa, insediatosi oggi (30 luglio) sotto la presidenza di Paolo Angius, ha confermato Gina Giani come amministratore delegato della società. Gina Giani è nata a Pontedera l’8 ottobre 1955. Nel 1995 viene nominata direttore commerciale e marketing di Sat Spa, dove dal marzo 2009 ha assunto il ruolo di direttore generale e, dal maggio dello stesso anno, viene nominata amministratore delegato della Società. Laureata in Lettere presso l’Università di Pisa nel 1990, ha frequentato numerosi seminari e corsi di specializzazione, tra cui il “Master for airport executives on airport planning and design” presso il Massachusetts Institute of Technology nel 1993.

Leggi tutto...

Cave di marmo, nel 2013 estratte 922mila tonnellate

Nel 2013 nel comune di Carrara risultavano attive 80 cave e venivano estratti 922.540 tonnellate di marmo in blocchi e 2,9 milioni di residui tra scaglie di marmo bianche, scure e terre. Lo ha riferito l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli rispondendo in Consiglio regionale ad un'interrogazione del gruppo Fdi
sull'estrazione del marmo nella cave apuo-versiliesi.  L'assessore ha fatto una panoramica sui quantitativi di materiali estratti nel 2013: nelle cave di Lucca, 448 mila tonnellate di materiali per usi industriali e un milione e 20 mila per costruzioni e opere civili; nelle cave di Massa Carrara 2 mila tonnellate solo per uso industriale. Per usi ornamentali, invece, in Lucchesia, i materiali estratti sono stati 97 mila tonnellate tra marmo e arenarie e in provincia di Massa Carrara un milione e 24 mila di marmo tonnellate. Infine, i quantitativi di residui sono stati nel lucchese di 58 mila 600 tonnellate mentre in provincia di Massa Carrara 121 mila tonnellate di blocchi da scogliera, un milione e 244 mila tonnellate di scaglie di marmo bianche, 1 milione e 450 mila di scaglie di marmo scure e 497 mila tra pezzame, pietrisco e terre.

Leggi tutto...

Sostegno alle famiglie per frequenza scuole paritarie per l’infanzia: riassegnati i contributi della Regione Toscana

Sostegno alle famiglie per frequenza scuole paritarie per l’infanzia: riassegnati i contributi della Regione Toscana.  “Una grande soddisfazione - si legge in una nota del consigliere regionale Paolo Marcheschi -  per il gruppo regionale di Fratelli d’Italia An. La Regione Toscana, dopo aver sospeso l’erogazione dei contributi per la realizzazione di progetti finalizzati al sostegno delle famiglie per la frequenza delle scuole dell’infanzia paritarie e private, con deliberazione 220 del 2014, ha rinviato alla prima legge di variazione al bilancio di previsione la possibilità di assegnazione definitiva delle risorse necessarie”.

Leggi tutto...

Assicurazione Rc Auto: in Toscana Siena la più conveniente, Massa al top dei costi

OsservatorioPer un giovane neopatentato toscano che comincia la sua scalata alle classi di merito per l’assicurazione auto, risiedere a Siena piuttosto che a Massa Carrara comporta una differenza di prezzo della sua polizza di oltre il 50%. Nella regione, infatti, risulta piuttosto ampia la forbice dei prezzi per l’Rc auto che si registra nelle dieci province. Questo è quanto emerso dal focus sulla Rc auto in Toscana realizzato da Facile.it (www.facile.it), sito leader nella comparazione di polizze assicurative e prodotti finanziari.
Per ciascuna delle dieci province toscane, Facile.it ha confrontato le tariffe riservate a tre profili di automobilista: uomo di 40 anni, diplomato, sposato alla guida una Ford Focus 1.6 diesel in prima classe di merito, senza alcun sinistro denunciato negli ultimi cinque anni; donna di 35 anni diplomata, sposata, alla guida una Opel Corsa 1.4 a benzina in quarta classe di merito senza nessun sinistro denunciato negli ultimi 5 anni; uomo di 19 anni studente, single, alla guida di una Fiat Punto 1.3 Diesel, neopatentato in quattordicesima classe di merito e alla prima assicurazione.

Screenshot 2014-07-30 10.12.05
Per tutte e tre le classi di merito esaminate i premi più alti si concentrano tra le province di Massa Carrara, Prato e Pistoia. Per i neopatentati di Massa, ad esempio, il premio medio è di 2.095 euro l’anno, oltre il doppio di quello che i giovani sono chiamati a corrispondere a Siena per assicurare la loro auto (959 euro). Il premio della città del Palio è davvero esiguo rispetto alla media regionale e lo stacco dal secondo in classifica, ossia i 1.182 euro di Grosseto, ammonta a più di 200 euro. Sopra la soglia dei 2.000 euro sono anche i premi in quattordicesima classe delle province di Pistoia e Prato. Guardando al secondo profilo preso in analisi da Facile.it, Prato e Massa Carrara sono nuovamente sul podio delle province più care (rispettivamente 560 e 526 euro in media). Siena si conferma la provincia più economica e offre una media di polizze auto pari a 267 euro; segue Arezzo con premi medi annui di 310 euro. Se si parla di automobilisti virtuosi che si sono conquistati con la loro diligenza la prima classe di merito, Prato è la provincia con i premi più elevati della Toscana (588 euro annui), mentre sul podio della convenienza troviamo nuovamente Siena con una media di 248 euro, seguita da Arezzo e Grosseto che si sono fermati a 298 euro. 

Leggi tutto...

Il diritto allo sport entra nello statuto della Regione Toscana. Soddisfatto Marcheschi (FdI)

Tra le quattro proposte di emendamento allo Statuto della Regione Toscana è stato approvato oggi all’unanimità anche l’emendamento che introduce “il diritto a fare sport per stare bene”.   “Un risultato importante per tutto il mondo dello sport e per chi come me ritiene che lo sport sia  uno mezzo per migliorare la qualità di vita di tutti noi – commenta il consigliere regionale Paolo Marcheschi (Fratelli d'Italia) presentatore dell’emendamento -  E’ una giornata storica, perché dopo 10 anni dalla sua approvazione lo statuto della Regione Toscana viene modificato e per la prima volta la parola ‘sport’ e ‘il diritto a fare sport per stare bene” entrano ufficialmente a fare parte dei valori da trasmettere alle nuove generazioni”. 

Leggi tutto...

Nuova legge elettorale in Toscana: un proporzionale con premio di maggioranza e consiglieri ridotti a 40: ecco la proposta

consigliotoscanaNuova legge elettorale per la Toscana: arriva sul tavolo del Consiglio la proposta presentata dai consiglieri Pd, Toscana Civica Riformista, Comunisti Italiani, Centro Democratico e Forza Italia. La legge prevede l'elezione del presidente e di 40 consiglieri invece dei 55 attuali. Il metodo proposto è quello del proporzionale con premio di maggioranza, con l'obiettivo della governabilità. Due le ipotesi di premio di maggioranza: in un caso va alla coalizione che ottiene più del 45 per cento dei voti, cui viene assegnato almeno il 60 per cento dei seggi (24 consiglieri su 40). Seconda ipotesi per chi ottiene fra il 40 e il 45 per cento dei voti, almeno il 57,5 per cento dei seggi (23 consiglieri su 40). In ogni caso, insomma, le minoranze otterrebbero comunque il 35 per cento dei seggi.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter