Menu
RSS

Ricorsi contro gli operatori di telefonia? In Toscana ora costeranno, protesta Federconsumatori

cellulari-vs-telefoni-fissiDal 24 marzo scorso chi vuole fare ricorso al Corecom Toscano contro gli atteggiamenti scorretti degli operatori telefonici deve pagare un balzello. “Caso unico su tutto il territorio nazionale - incalza la Federconsumatori Toscana -, gli uffici amministrativi del consiglio regionale e del comitato per le comunicazioni hanno improvvisamente deciso di interpretare in modo nuovo le norme previste in un decreto vecchio di 42 anni. Il risultato è che i cittadini che chiedono giustizia nei confronti dei gestori di telefonia e fanno ricorso al Corecom devono pagare un bollo di 16 euro, con buona pace del diritto alla gratuità dei ricorsi previsto in Italia”.

Leggi tutto...

Fratelli d'Italia attacca: “Nuovi ospedali, Regione colpevole del fallimento delle ditte fornitrici”

“La Regione dopo aver commissionato la realizzazione dei nuovi ospedali Toscani, si lava le mani dei debiti lasciati sul territorio dalle società di realizzazione degli ospedali stessi. Così facendo Rossi e Marroni sono i primi colpevoli delle difficoltà finanziarie in cui versano ferramenta, alberghi e ristoranti che vantano crediti non pagati con le società di appalto e subappalto per la realizzazione dei nuovi ospedali toscani". E’ quanto denunciano in una nota i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Giovanni Donzelli, Paolo Marcheschi e Marina Staccioli  a commento della risposta a firma dell’assessore Marroni in merito ad una loro interrogazione urgente presentata nei giorni scorsi e nella quale si chiedevano chiarimenti circa mancati pagamenti, talvolta ingenti, a quei fornitori risultanti, poi, essere piccole-medie imprese del nostro territorio toscano.

Leggi tutto...

Abolizione dei Consorzi di Bonifica, Flai Cgil: "Effetti disastrosi"

La segreteria regionale Flai Cgil Toscana esprime profonda preoccupazione e stupore apprendendo dalle pagine dei giornali la volontà del governo di inserire i Consorzi di bonifica fra gli enti inutili da cancellare con la manovra sforbicia-Italia. “Questo sindacato vuole dare voce ai sentimenti dei lavoratori che temono, oltre che per il futuro del loro lavoro, anche per gli effetti disastrosi che l’ipotesi di soppressione dei consorzi di bonifica avrebbe sulla tenuta dell’assetto idrogeologico – afferma Flai Cgil in una nota -, proprio nel momento in cui la cura del territorio può assumere il ruolo di volano per la ripresa dello sviluppo”. Secondo la segreteria regionale è infatti indispensabile tornare ad evidenziare il ruolo, la valenza e le potenzialità dei Consorzi di bonifica.

Leggi tutto...

Lavoro, intesa tra Regione e Fon.ter per voucher formativi

toscana webI lavoratori delle imprese toscane del settore terziario e del turismo potranno aggiornare e migliorare le proprie competenze professionali grazie a due bandi coordinati, a seguito di un'intesa fra Regione Toscana e Fon.ter (il Fondo paritetico interprofessionale per la formazione continua nel terziario, nato da un accordo fra Cgil, Cisl,Uil e Confesercenti). I due bandi, pubblicati in parallelo con la stessa scadenza (la prima è prevista entro il 30 maggio 2014, cui seguiranno successive scadenze trimestrali), finanziano per complessivi 350 mila euro voucher individuali che ciascun lavoratore potrà destinare a percorsi formativi personalizzati. In particolare, il bando della Regione prevede di destinare 150 mila euro per la formazione di dipendenti, di imprese del settore terziario e turismo non iscritte a fondi paritetici e 50 mila euro per i dipendenti di imprese iscritte e non iscritte. Serviranno a finanziare voucher individuali per un massimo di 1500. Il bando che, in parallelo, viene pubblicato da Fon.ter, destina 150 mila euro, con modalità analoghe, a favore delle aziende dei settori commercio, servizi e turismo aderenti al fondo. 

Leggi tutto...

Anci Toscana, a settembre si elegge il nuovo presidente

Si svolgerà il prossimo 10 settembre in Palazzo Vecchio a Firenze l'Assemblea congressuale di Anci Toscana, che sarà chiamata ad eleggere il nuovo Presidente e  i nuovi organi dell'Associazione. La data è stata fissata oggi nell'ambito dell'Assemblea ordinaria dell'Associazione dei comuni toscani che si è riunita a Firenze. Il nuovo presidente subentrerà ad Alessandro Cosimi, sindaco di Livorno, giunto al suo secondo mandato e dunque non rieleggibile alle prossime elezioni comunali del 25 maggio, elezioni che coinvolgeranno ben 204 comuni toscani. Oltre al rinnovo degli organi dell'Associazione toscana dei comuni, l'Assemblea di settembre si riunirà anche in sede precongressuale in preparazione dell'Assemblea nazionale di Anci, che si svolgerà  i primi di ottobre a Milano. A Firenze verranno infatti nominati i delegati toscani chiamati ad eleggere il presidente nazionale.

Leggi tutto...

Accoglienza profughi, Magi (Pd): "Il Ministero rispetti gli impegni con gli enti"

“Ci associamo alla posizione e alle richieste dell’Anci e chiediamo che il Ministero dell'Interno rispetti gli impegni presi con gli enti locali per l’accoglienza dei profughi. Un'emergenza di questa portata non si può affrontare senza la piena collaborazione dei comuni e delle associazioni, che peraltro sono già pronti avendo siglato l'accordo per l'accoglienza ordinaria e di emergenza dal primo gennaio. Il Ministero non può gestire in modo adeguato l’accoglienza affidandosi solo alle Prefetture, metodo che sta suscitando in molti casi contrasti piuttosto che collaborazione”. Così la responsabile welfare ed immigrazione del Pd toscano Stefania Magi interviene sulla modalità di dislocazione nei vari centri dei migranti che arrivano in Italia, più di 10 mila da inizio anno, chiedendo al Ministro dell’Interno un maggior raccordo con le istituzioni locali anche in vista del prossimo arrivo in Toscana di circa 400 persone distribuite nelle province di Lucca, Livorno, Massa Carrara, Grosseto, Firenze, Arezzo, Prato e Siena. “Proseguono infatti – afferma Magi – gli invii dei profughi ai vari territori al di fuori dei posti di accoglienza appositamente organizzati dai comuni, che quindi rimangono inutilizzati, improvvisando sistemazioni spesso non idonee. Chiediamo al Ministro Alfano di non vanificare lo sforzo enorme delle istituzioni locali e del terzo settore che lavorano da anni, insieme allo stesso ministero, per dare vita ad una filiera dell'accoglienza efficiente ed efficace con il sistema Sprar. Chiediamo ad Alfano di non tradire la fiducia dei sindaci, e di chi si occupa da anni con competenza dell'accoglienza dei profughi e delle tematiche dell’asilo politico. Accogliere male ci rende non credibili in Europa, e negando ai profughi opportunità di emancipazione rendiamo più gravoso il carico dell'assistenza” conclude la responsabile welfare ed immigrazione del Pd della Toscana Stefania Magi.

Leggi tutto...

Cassa integrazione in deroga, anche la Toscana chiede il finanziamento urgente

Il finanziamento della Cassa integrazione e della mobilità in deroga per i periodi maturati e non ancora coperti del 2013 e per tutto il 2014 è un tema improrogabile per evitare che la tensione, determinatasi in molte realtà del Paese, sfoci in un vera e propria emergenza sociale. Lo ha spiegato l'assessore alle attività produttive credito e lavoro della regione Toscana che, nella sua veste di coordinatore delle Regioni per il settore lavoro, è intervenuto oggi su questo nella seduta della Conferenza delle Regioni.  

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter