Menu
RSS

Riconversione del Pizzo d'Uccello, l'appello di "Salviamo le Apuane": "Votiamolo tra i luoghi del cuore Fai"

Dopo il lodevole piazzamento dello scorso anno per il progetto di riconversione del Pizzo d'Uccello, una delle montagne più importanti delle Alpi Apuane, l’associazione Salviamo le Apuane torna di nuovo a partecipare alla classifica de "I Luoghi del Cuore" del Fai. “Questa competizione permetterebbe di tutelare e riconvertire l'economia di un territorio fragile e meraviglioso – spiega l’associazione -. La tutela avverrebbe grazie al finanziamento di un progetto di riconversione economica per l'area del circo glaciale più basso d' Europa. Progetto che nella scorsa edizione si è classificato ma non finanziato per mancanza di fondi. Oggi quell'area è duramente impattata da alcune cave e quindi chi ama le Apuane non può che sposare questa causa come prioritaria: c'è già un progetto strutturato, c'è un Comune disponibile al cambiamento quindi mancano solamente tanti voti. Ricordiamo che il Pizzo d' Uccello è la parete verticale più importante della Toscana, un luogo di rara bellezza duramente provato dall' economia di cava”. Per votare basta accedere al sito www.iluoghidelcuore.it, cercare il luogo del cuore Circo glaciale del Pizzo d' Uccello e solco di Equi e votarlo. Chi desidera fare di più, oltre a condividere l’iniziativa con i propri amici sui social media si possono scaricare dal sito web appositi moduli dove raccogliere firme cartacee. Chi invece volesse diventare parte del comitato promotore può contattare l’associazione tramite il gruppo facebook "Salviamo le Apuane"  https://www.facebook.com/groups/salviamoleapuane/

Leggi tutto...

Strade colpite dal maltempo, 2 milioni di euro per la messa in sicurezza

Frana maltempo gennaio 2014Buone notizie per gli automobilisti toscani da mesi costretti a fare i conti con deviazioni, sensi unici e restrizioni della carreggiata su diverse strade della regione, colpite, lo scorso inverno, da frane e alluvioni e non ancora ripristinate per mancanza di fondi. Oltre 2 milioni delle risorse, stanziate dalla Regione all'inizio dell'anno per gli interventi di ripristino e messa in sicurezza delle strade regionali per il 2014, sono state sbloccate dopo lo stop imposto dai vincoli del Patto di stabilità. Si tratta di una parte dei 12 milioni complessivi che la giunta, con una delibera proposta dall'assessore ai trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, aveva approvato a febbraio per la manutenzione delle strade toscane e che prevedeva anche risorse straordinarie finalizzate a risolvere le criticità legate al maltempo. "Grazie a questi fondi – spiega l'assessore Ceccarelli - potremo risolvere le criticità emerse e segnalate dalle Province, lo scorso autunno e durante l'inverno, a causa del maltempo, in alcuni tratti della rete di viabilità regionale. Si tratta di interventi finalizzati al ripristino di condizioni di sicurezza, che una volta realizzati permetteranno di scongiurare un ulteriore deterioramento del patrimonio stradale della Toscana". Il totale delle risorse impegnate è di 2.046.220 euro, di cui 400mila per la provincia di Lucca.
Questi gli interventi in lucchesia nel dettaglio:
Comune di Castelnuovo Garfagnana – strada 445: 25 mila euro per interruzione senso unico al km
25+110 e 30 mila euro per interruzione senso unico alternato al km 27+70.
Comune di Piazza al Serchio – strada 445: 60 mila euro per interruzione senso unico alternato al km 37+540.
Comune Minucciano – strada 445: 35 mila euro per interruzione sneso unico alternato km 52+570.
Comune di Minucciano – strada 445: 249 mila euro per interruzione senso unico alternato al km 18+550.

Leggi tutto...

Regione, 70 milioni di euro per progetti di ricerca

"Benzina per la ripresa in Toscana". Così il presidente Enrico Rossi ha definito l'ingente stanziamento di fondi da parte della giunta – circa 70 milioni, di cui 30 dal Miur - destinati a due diversi bandi per promuovere da un lato progetti congiunti imprese-università, e dall'altro progetti nel settore delle scienze della vita che coinvolgono aziende ospedaliere e istituti di ricerca con la partecipazione delle imprese. "La Toscana assegna un grande ruolo – ha aggiunto Rossi - alla ricerca e all'impresa che insieme possono dare vita a un sistema di altissima qualità. Con 70 milioni sarà possibile generare, con il cofinanziamento delle imprese, una leva per un investimento complessivo stimabile in circa 140 milioni. 51,4 milioni sono indirizzati verso settori strategici dell'economia (robotica, sensori, Ict, fotonica ed energia). Altri 14,6 milioni vanno al settore della sanità con il bando Fas salute 2014. Nella ricerca c'è il futuro delle nostre industrie e università. E dalla ricerca devono venire nuove opportunità di lavoro per i disoccupati".

Leggi tutto...

Bando da 5 milioni per la sicurezza sulle strade

foto stradeMeno incidenti, più sicurezza sulle strade: ha questa finalità il nuovo bando da 5 milioni di euro con il quale la Regione Toscana finanzierà progetti finalizzati al miglioramento delle condizioni della viabilità per diminuire il più possibile il numero dei sinistri e il loro pesante carico di feriti e di morti. Da oggi e sino al prossimo 14 ottobre Province e Comuni potranno presentare progetti per migliorare la sicurezza che riguardino le tratte stradali extraurbane che presentano le maggiori concentrazioni di vittime per incidenti stradali o le aree urbane ad elevata incidentalità.

Leggi tutto...

Frane e alluvioni, Rossi commissario. Vertice a firenze sui cantieri anti-dissesto

Il presidente della Toscana, Enrico Rossi, è il commissario di governo contro il dissesto idrogeologico e, come stabilisce il decreto-legge 91 del 2014, succede al commissario straordinario del ministero dell'ambiente, Pier Gino Megale, incaricato fino ad ora di occuparsi della realizzazione di quanto stabilito dall'accordo Stato-Regione del 2010, assumendo importanti poteri di semplificazione e deroga sulle procedure burocratiche per l'attivazione dei cantieri. Un accordo da circa 120 milioni di euro, che prevede 90 interventi di difesa del suolo in tutta la Toscana.

Leggi tutto...

Trasporto merci su rotaia, la Regione Toscana punta all'innovazione

Intermodalità, innovazione e internazionalizzazione sono le direttrici sulle quali costruire il futuro del trasporto merci su rotaia, con l'obiettivo di dare risposta ad una domanda crescente da parte delle aziende toscane. Sul tema si è svolto oggi (17 luglio) un incontro promosso dall'assessore a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, ed al quale hanno partecipato il direttore di Trenitalia Cargo, Mario Castaldo, rappresentanti delle Direzioni di esercizio di Rfi e di aziende toscane di primario livello. "Quella dello sviluppo del trasporto merci su rotaia – ha detto l'assessore per spiegare il senso della sua iniziativa - è una esigenza che nel corso del tour del presidente Rossi nelle zone della Toscana è emersa più volte, a conferma delle scelte già fatte in questi anni dalla Regione a sostegno della infrastrutturazione necessaria a sviluppare questo settore: un esempio per tutti, il collegamento diretto del porto di Livorno con l'interporto di Guasticce. Con questo incontro – continua - abbiamo voluto avviare un percorso di confronto molto operativo tra le aziende, Trenitalia e i gestori della rete per cercare di superare le criticità che ancora impediscono di dare alle imprese le risposte attese".

Leggi tutto...

Cassa integrazione in deroga, 18mila toscani in attesa

Nel 2014 sono quasi 18mila i toscani che aspettano di usufruire della Cassa integrazione in deroga: il dato è stato reso noto oggi dalla Cisl regionale, secondo cui dal 31 agosto questi lavoratori rischiano di rimanere senza ammortizzatori se il governo non interverrà. "Solo ieri - ha ricordato il segretario generale aggiunto della Cisl Toscana, Ciro Recce - i ministeri del lavoro e dell'economia hanno sbloccato 400 milioni di euro per chiudere le code del 2013 e pagare le prime anticipazioni sul 2014".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter