Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 86
Menu
RSS

Trasporto locale, Rossi: "Il Governo convochi una conferenza nazionale"

Pendolari treni regionali"Sul trasporto locale il governo convochi un conferenza nazionale. Il Tpl è oggi una grande questione sociale, che ogni giorno, solo con i treni, coinvolge 3 milioni di pendolari". Questa la proposta avanzata dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi alla tavola rotonda che si è tenuta all'interno del congresso nazionale della Cgil Filt in corso di svolgimento a Firenze. Nel suo intervento il presidente ha rivendicato di aver sollevato una questione che ogni giorno interessa milioni di persone, lavoratori e studenti, che vivono disagi di ogni tipo. Accanto a questa realtà c'è la "metropolitana d'Italia", su cui si sono concentrate risorse e attenzioni. Nessuna opposizione all'alta velocità, ha chiarito il presidente, ma la politica deve affrontare il problema e adeguare l'offerta di trasporto, rendendola affidabile, efficiente e confortevole. Del resto c'è una domanda in crescita - in Toscana nell'ultimo anno i pendolari che usano il treno sono cresciuti del 12% - e certamente questo anche per effetto della crisi: chi usa i mezzi pubblici spende quattro volte meno rispetto al trasporto privato.

Leggi tutto...

Disabili e lavoro, al via il nuovo bando della Regione

disabilità psichica - Apertura 1L'attenzione della Regione Toscana verso i soggetti più deboli è stata ribadita oggi dall'assessore alle attività produttive, credito e lavoro Gianfranco Simoncini al convegno, organizzato oggi (2 aprile) a Livorno, presso il museo di Storia naturale del Mediterraneo sul tema "L'inserimento lavorativo dei disabili psichiatrici". In particolare, ha ricordato l'assessore, le persone diversamente abili e in condizione di svantaggio sono, insieme ai giovani, quelle che hanno risentito maggiormente degli effetti della crisi che, più spesso che in passato, li ha costretti in condizioni di precarietà e sfruttamento. Una condizione che deve essere contrastata perchè non possono esserci crescita e sviluppo senza che venga garantita l'autonomia sociale e lavorativa di questi cittadini, ma anche perchè quasi sempre per queste persone il lavoro rappresenta un punto di riferimento importante all'interno di un percorso di cura o riabilitazione, un'opportunità unica per ricostruirsi un'identità e il pieno reinserimento sociale. E per questo che la Regione Toscana è stata fra le prime in Italia a prevedere, fin dal 2011, interventi specifici per favorire l'occupazione di soggetti svantaggiati.

Leggi tutto...

Primi indirizzi dalla Regione per la nascita della rete dei centri di senologia

Il cancro al seno è la patologia tumorale femminile più frequente, in Toscana come nel resto d'Italia. Gli studi hanno
dimostrato che esiste una stretta relazione tra volume di attività e risultati: in sostanza, si hanno esiti migliori per quegli ospedali, unità operative, singoli chirurghi, che hanno buoni volumi di attività.

Leggi tutto...

Oli extravergini d'oliva, in 70 superano la selezione regionale

Sono 70 gli oli extravergini di oliva Dop e Igp che hanno superato la selezione regionale degli oli extra vergini di oliva – edizione 2013/2014. Rappresentano l'eccellenza degli oli concorrenti alla selezione, alla quale hanno partecipato 128 campioni appartenenti a tutte le 5 Dop e Igp toscane: Igp Toscano, Dop Chianti Classico, Dop Terre di Siena, Dop Lucca e Dop Seggiano. Ogni impresa poteva presentare fino ad un massimo di 4 campioni riferiti a oli con lotti omogenei di almeno 300 chilogrammi.

Leggi tutto...

Qualità e ricerca nell'agricoltura: 11 progetti finanziati dalla Regione Toscana

olioPorteranno soluzioni innovative e valorizzeranno le qualità salutistiche, nutrizionali e la rintracciabilità dei prodotti agroalimentari d'eccellenza della Toscana.
Sono gli 11 progetti finanziati dalla Regione, grazie alla sinergia fra l'assessorato all'agricoltura e quello alla ricerca, per un importo di 1 milione e 340 mila euro circa, su un costo tostale di 1 milione e 920 mila euro circa. Il finanziamento della Regione copre il 70 per cento del costo totale.
I progetti sono stati presentati stamani in sala Pegaso, nella sede della presidenza della Regione Toscana. Presente oltre all'assessore all'agricoltura ed agli esperti dei due assessorati della Regione, i rappresentanti dei partner di progetto, aziende private, enti di ricerca, università e associazioni accomunati da un obiettivo: valorizzare la qualità e la tracciabilità delle produzioni toscane, avvalersi delle tecnologie di ultimissima generazione, sfruttare le potenzialità e le caratteristiche delle molecole presenti nei prodotti agroalimentari della Toscana, per produrre alimenti che fanno bene alla salute, garantire la sicurezza della catena alimentare, valorizzare il legame del prodotto con il territorio, il suo paesaggio e la sua storia, puntare all'ampliamento della gamma commerciale grazie a prodotti innovativi.
E' la nuova frontiera della scienza e dell'innovazione collegate al settore agroalimentare e la Toscana intende percorrerla da protagonista.
Il bando al quale hanno partecipato gli 11 progetti ad oggi finanziati, realizzato attraverso la collaborazione e le risorse dei due assessorati (agricoltura e università e ricerca) ha visto una grande partecipazione. Sono stati infatti 54 i progetti presentati, 18 basati sulle proprietà salutistico -nutrizionali degli alimenti, 2 su tecnologie e strumenti per la sicurezza della catena alimentare, 17 sulla valorizzazione della qualità in rapporto al territorio, all'arte, al paesaggio alla cultura e alla storia, 5 sulla tracciabilità, 4 sulla produzione di alimenti innovativi che puntano ad ampliare la gamma commerciale. Altri 13 progetti hanno interessato più aree tematiche. Le imprese che hanno dichiarato la disponibilità ad una partecipazione attiva sono state 180 e 23 di esse si sono impegnate anche a fornire un contributo economico.
Oggi, durante l'incontro di presentazione è stato ribadito come tutti i progetti pervenuti fossero risultati meritevoli di finanziamento. Gli 11 progetti che sono stati presentati questa mattina hanno come oggetto: olio e vino (sono numerosi i progetti sulla filiera olearia e olivicola e viti-vinicola), tartufo bianco, pesce, settore ovino, latte, birra, mirtillo dell'appennino toscano e altri prodotti tipici toscani. I progetti, ai quali adesso si comincerà a lavorare operativamente, saranno presentati in occasione di Expo 2015 di Milano, l'evento intitolato "Nutrire il pianeta, energie per la vita", che sarà la vetrina d'eccezione per dare visibilità alla creatività e all'innovazione, coniugate alla tradizione, nel settore dell'agroalimentare.

Leggi tutto...

Toscana, anche Arpat in campo contro lavoro nero ed evasione

Per contrastare sommerso ed economia illegale scende in campo anche l'Arpat, l'agenzia regionale di protezione ambientale della Toscana, che potenzierà e riorienterà i proprio controlli. L'idea era stata lanciata dal presidente della Toscana alcune settimane fa: utilizzare gli ispettori dell'Arpat (come già i tecnici della prevenzione delle Asl in tema di sicurezza sul lavoro) per combattere lavoro nero e irregolarità. Oggi (31 marzo) la giunta regionale ha approvato il progetto ad hoc inserendolo nel piano annuale di attività dell'agenzia: un progetto speciale da 211 mila euro che prevede controlli ambientali mirati su quattro settori delle filiera rifiuti, ovvero industrie tessili, rottami, vivaismo e trasporto di rifiuti liquidi su gomma.

Leggi tutto...

Italia deferita alla corte Ue per i diritti dei pendolari, Rossi: "Governo e parlamento si diano una mossa"

Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha commentato la decisione della Commissione Ue che oggi (28 marzo) ha deferito l'Italia alla Corte Europea per non aver recepito la normativa in materia di diritti dei passeggeri del trasporto ferroviario. Per il presidente governo e ferrovie "hanno abbandonato ormai da tempo il servizio regionale, quello che ogni giorno trasporta 3 milioni di passeggeri". Ed è per questo che ha scritto lettere e inviato report a ministri e parlamentari denunciando pubblicamente - con dati alla mano, da oltre sei mesi - "una situazione diventata insostenibile". L'ultima volta ieri al Forum sul Trasporto pubblico regionale dove ne ha parlato sia con il ministro dei trasporti e l'amministratore delegato di Ferrovie.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter