Menu
RSS

Fratelli d'Italia attacca: “Nuovi ospedali, Regione colpevole del fallimento delle ditte fornitrici”

“La Regione dopo aver commissionato la realizzazione dei nuovi ospedali Toscani, si lava le mani dei debiti lasciati sul territorio dalle società di realizzazione degli ospedali stessi. Così facendo Rossi e Marroni sono i primi colpevoli delle difficoltà finanziarie in cui versano ferramenta, alberghi e ristoranti che vantano crediti non pagati con le società di appalto e subappalto per la realizzazione dei nuovi ospedali toscani". E’ quanto denunciano in una nota i consiglieri regionali di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Giovanni Donzelli, Paolo Marcheschi e Marina Staccioli  a commento della risposta a firma dell’assessore Marroni in merito ad una loro interrogazione urgente presentata nei giorni scorsi e nella quale si chiedevano chiarimenti circa mancati pagamenti, talvolta ingenti, a quei fornitori risultanti, poi, essere piccole-medie imprese del nostro territorio toscano.

“E’ chiaro che quando si affidano lavori pubblici ad imprese che arrivano da fuori regione, per la logica oramai abusata dell’appalto al massimo ribasso - sottolineano i consiglieri - oltre ai pericoli di sempre possibili infiltrazioni malavitose possono esserci anche problemi legati alla regolarità delle imprese, alla loro scarsa professionalità ed alle difficoltà logistiche che queste incontrano. Infatti, spesso i vincitori di simili appalti e subappalti offrono condizioni apparentemente più favorevoli ma che non garantiscono criteri di qualità, la sicurezza dei lavoratori nei cantieri, la tempistica per l’esecuzione delle opere e, come in questo caso, la solvibilità nei confronti delle aziende fornitrici di servizi essenziali”.
"Se chi costruisce l'ospedale - aggiungono - non ha nemmeno i martelli e le scale ed impiega mano d'opera non locale, finisce che si rivolge alle aziende del territorio per avere strumenti, materie prime, ma anche vitto e alloggio per gli operai. Tutti servizi che in molti casi non sono stati effettivamente pagati".
"Il tentativo di Rossi e Marroni di lavarsene le mani è grave e irresponsabile: Se non hanno pensato a tutele giuridiche nei confronti delle aziende fornitrici del territorio quando con le Asl hanno preparato i capitolati di appalto, cerchino adesso una soluzione. Altrimenti saranno colpevoli in prima persona del fallimento delle aziende locali strozzate da crediti non riscossi", concludono i consiglieri di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter